Widgets Magazine
22:57 17 Settembre 2019
Gasdotto South Stream

Russia e Bulgaria potrebbero riprendere negoziati su “South Stream”

© Sputnik . Sergei Guneev
Economia
URL abbreviato
9292
Seguici su

La Russia e la Bulgaria potrebbero presto riprendere i lavori sul progetto "South Stream", che è stato congelato nell'estate del 2014, riporta il giornale “Standard” riferendosi a fonti vicine al primo ministro bulgaro Boyko Borisov.

Il progetto di costruzione del gasdotto potrebbe essere discusso in una riunione della commissione intergovernativa di cooperazione economico-commerciale e tecnico-scientifica che si terrà a Sofia a fine gennaio.

Secondo la fonte, il ripristino di "South Stream" è favorito da 2 fattori: il peggioramento delle relazioni della Russia con la Turchia, così come la recessione economica della Cina.

"Grazie alla partecipazione della Bulgaria al progetto, "South Stream" sarà conforme ai requisiti di Bruxelles e includerà l'idea di costruire un centro di distribuzione del gas nei Balcani", — ha detto la fonte.

Nel corso della conferenza stampa annuale del 17 dicembre, il presidente russo Vladimir Putin ha detto che Mosca è pronta a realizzare "South Stream", anche se mancavano le condizioni per lavorare. In primo luogo il Parlamento europeo aveva deciso che "South Stream" non è nell'interesse della UE, dopodichè la Bulgaria ha cambiato idea, aveva osservato il capo di Stato russo.

Correlati:

Medvedev attribuisce fallimento South Stream a partner Europa
Serbia: UE voleva escluderci dal gasdotto South Stream
Tags:
Politica Internazionale, Energia, South Stream, Gas della Russia, gasdotto, Unione Europea, Boyko Borisov, Vladimir Putin, Balcani, Bulgaria, Turchia, UE, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik