01:30 17 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 7°C
    Un pensionato di Atene, il suo sguardo dice tutto

    Grecia invia riforma pensioni a UE

    © REUTERS/ Alexandros Avramidis
    Economia
    URL abbreviato
    113

    Il governo di Atene ha perfezionato in queste ore il testo di una delle riforme più controverse da portare a termine nel percorso del terzo salvataggio greco.

    Atene ha fatto sapere di avere inviato in queste ore a Bruxelles il testo finale della delicata riforma delle pensioni, così come previsto dal memorandum firmato con i creditori internazionali quest'estate dal secondo governo guidato da Alexis Tsipras.

    Un taglio sulle future pensioni che oscillerà tra il 15 ed il 30 per cento rispetto agli attuali assegni previdenziali. E' questa la stima degli effetti che la revisione del sistema pensionistico greco potrebbe generare.

    Per far fronte ad un deficit di oltre 800 milioni di euro il governo Tsipras fa così parziale dietrofront rispetto alle dichiarazioni di resistenza sull'ipotesi di un taglio alle pensioni.

    In attesa di conoscere l'esito del voto parlamentare che dovrà approvare il testo, con il premier che al termine di una serie di consultazioni sull'argomento conta oggi del sostegno stimato in soli 153 seggi su 300, le principali riviste economiche elleniche stanno in queste ore descrivendo i punti salienti della riforma, che avrà come pilastro la previsione di una quota fissa ed una legata ai contributi. La parte fissa verrà garantita dai 67 anni in su, per i residenti nel Paese da almeno 15 anni, mentre la parte variabile varierà in funzione dei contributi versati durante la carriera lavorativa. 

    Correlati:

    La Grecia pacificata è sparita dai radar dell’informazione
    Grecia, verso la ricapitalizzazione delle banche
    Grecia, raggiunto accordo per i primi 12 miliardi di aiuti
    Grecia, l'Eurogruppo rinvia gli aiuti
    Tags:
    pensioni, riforme, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik