09:48 21 Ottobre 2018
Centrale gas ucraina

Il governo russo ha fissato lo sconto sul gas per l'Ucraina nel 1° trimestre 2016

© REUTERS / Gleb Garanich
Economia
URL abbreviato
104

Il Consiglio dei ministri russo ha fissato la misura dello sconto sul gas per l'Ucraina nel primo trimestre del 2016, che potrebbe arrivare fino a 17,77 $ in base al prezzo contrattuale di 230 $ per mille metri cubi.

Il governo russo ha approvato il dazio sull'esportazione per il gas esportato dal territorio russo in Ucraina nel primo trimestre del 2016: in base al prezzo contrattuale di 230 dollari per mille metri cubi lo sconto potrebbe raggiungere i 17,77 dollari, si afferma nel corrispondente decreto.

Il documento è stato firmato dal primo ministro Dmitry Medvedev il 30 dicembre.

Il prezzo del gas fornito dalla Russia all'Ucraina è determinato da una formula indicata nel contratto tra "Gazprom" e "Naftogaz".

In precedenza il ministro dell'Energia Alexander Novak aveva riferito che, secondo i calcoli preliminari, nel primo trimestre avrebbe raggiunto i 230 dollari per mille metri cubi.

Così, tenendo contro dello sconto (esenzione del dazio), l'Ucraina potrà acqistare il gas russo nel periodo gennaio-marzo per 212,23 dollari per mille metri cubi.

Tuttavia l'Ucraina ha fatto sapere di essere pronta ad acquistare il gas dalla Russia nel primo trimestre del 2016 solo ad un prezzo competitivo rispetto a quello che viene offerto dall'Europa, che ora è inferiore ai 200 $ per mille metri cubi, aveva dichiarato il mese scorso il ministro ucraino dell'Energia Volodymyr Demchishin.

Nel pacchetto invernale sul gas, che l'Ucraina, la Federazione Russa e la Commissione Europea avevano siglato il 25 settembre, era statto stabilito che la società ucraina "Naftogaz" avrebbe comprato da "Gazprom" 2 miliardi di metri cubi di gas per 500 milioni di dollari in base ad un prestito erogato da Bruxelles. Nell'ambito del "pacchetto invernale" l'Ucraina aveva ripreso gli acquisti di gas russo il 12 ottobre, ma il 25 novembre ha sospeso gli acquisti. Durante questo periodo "Naftogaz" ha versato nelle casse di "Gazprom" un anticipo di 542 milioni di dollari per il gas: tale importo corrisponde ad un volume di 2,383 miliardi di metri cubi di gas.

Nei mesi di luglio, agosto e settembre "Naftogaz" non ha comprato il gas dalla Russia. La parte ucraina non era soddisfatta del prezzo che, tenendo conto di uno sconto di 40 $, doveva essere di 247,17 dollari per mille metri cubi.

Durante questo periodo l'Ucraina ha provveduto ad acquistare il "reverse gas" dai Paesi dell'Europa orientale.

Correlati:

Russia, export gas rimane in accordo di libero scambio con Ucraina
Energia, Mosca fissa prezzo gas a Ucraina attorno a 230$/1000mc
Yatsenyuk sicuro, entro 10 anni Ucraina esporterà gas
Russia, Gazprom dice stop a forniture gas all’Ucraina
Tags:
Energia, Politica Internazionale, Economia, gas della Russia, governo, Naftogaz, Gazprom, Alexander Novak, Dmitry Medvedev, Volodymyr Demchishin
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik