10:04 14 Luglio 2020
Economia
URL abbreviato
2110
Seguici su

Le proiezioni dell’OPEC vedono la produzione petrolifera della Russia quasi invariata nel prossimo futuro, soltanto entro il 2040 l’estrazione crescerà un pò, fino a 10,8 milioni di barili al giorno.

Lo scenario base dell'OPEC per la Russia prevede l'estrazione di 10,6 milioni di barili al giorno fino al 2020 con la tendenza di un graduale aumento fino a 10,7 milioni di barili al giorno entro il 2025 e con un ulteriore crescita fino a 10,8 milioni nel 2040, riferisce l'agenzia RIA Novosti.

Secondo gli analisti OPEC, l'influenza dei prezzi bassi e delle sanzioni americane ed europee sullo sviluppo del settore "resterà insignificante".

Oggi i prezzi nei mercati internazionali del petrolio hanno continuato a crescere. Per la prima volta dall'inizio dell'anno il WTI americano costa più del Brent europeo. Ciò avviene dopo la notizia su una diminuzione imprevista delle riserve petrolifere degli USA, comunicata dall'API (Istituto Americano per il Petrolio).

Lunedì il presidente della russa "Gazpromneft", Alexander Dyukov, ha dichiarato che la crisi dei prezzi non durerà molto ed entro la fine dell'anno il prezzo del barile tornerà a 90-100 dollari.    

Correlati:

Per Mosca l'OPEC non regola più il mercato mondiale del petrolio
Rimbalza il petrolio, ma le previsioni rimangono caute
Prezzo petrolio potrebbe scendere sotto 30 dollari nel 2016, “Russia deve essere pronta”
Tags:
Previsioni, OPEC
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook