04:50 26 Settembre 2018
La sede del ministero degli Esteri della Russia

UE-Ucraina, Mosca: non sacrificheremo i nostri interessi

© Sputnik . Maksim Blinov
Economia
URL abbreviato
5151

Mosca non sacrificherà i suoi interessi economici per assicurare a Kiev dei vantaggi che potrebbero derivare dall’area di libero scambio che sta creando con l’Unione Europea, ha dichiarato il ministero degli Esteri della Russia.

"Lasciamo tra parentesi il mito dei benefici per l'Ucraina derivanti dall'Accordo di Associazione. Non possiamo impedire agli attuali governanti di Kiev di operare contro i propri interessi, minando l'economia del loro paese e sottomettendola alle forze esterno — è una questione interna dell'Ucraina, la sua "scelta sovrana", come dicono i burocrati a Kiev e Bruxelles. Non si capisce però perché deve essere la Russia a pagare per questa scelta? Abbiamo i nostri interessi economici che non intendiamo sacrificare, specie per soddisfare le ambizioni altrui", — legge il comunicato pubblicato sul sito del ministero degli Esteri.

A partire dal 1 gennaio, per difendere il proprio mercato, la Russia introduce per l'Ucraina dei dazi doganali. Il presidente Putin ha firmato il decreto che sospende la partecipazione dell'Ucraina all'area di libero scambio dei paesi CSI. Sarà imposto inoltre un embargo alimentare, in quanto l'Ucraina è tra i paesi che hanno aderito alle sanzioni contro la Russia.    

Correlati:

Sanzioni, dazi e vertenza su debito: Russia pronta al braccio di ferro con l'Ucraina
Russia: tra pochi giorni il default dell’Ucraina
All’Europa non va giù l’embargo alimentare russo per l’Ucraina
Tags:
Il Ministero degli Esteri della Russia, Area di libero scambio UE-Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik