01:34 17 Luglio 2018
Dollari

Daesh, affari per 80 milioni di dollari al mese

© flickr.com/ Chris Potter
Economia
URL abbreviato
0 03

Il giro di affari del califfato stimato dalla società inglese IHS.

Guadagni per 80 milioni di dollari al mese. Sarebbe questo il valore del giro di affari gestito da Daesh nei territori occupati in Iraq e Siria, secondo quanto è possibile leggere in uno studio diffuso in queste ore dalla società d'investimenti IHS.

La principale fonte di approvvigionamento di denaro è rappresentata dalle tasse sulle attività economiche nei territori in cui è insediato Daesh, con il 50% dell'intero fatturato. Il 43% delle entrate sarebbe poi rappresentato dal traffico di petrolio, con gravi perdite causate dai bombardamenti di queste ultime settimane. Il restante 7% è rappresentato da traffico di droga, donazioni e vendita di elettricità.

Differentemente da Al Qaeda e altri gruppi fondamentalisti, fa notare IHS, Daesh non ha bisogno di particolare sostegno dall'estero proprio per la natura stanziale dei suoi attuali insediamenti. La tassazione imposta sui cittadini e la politica di confische, per la conversione d'insediamenti da residenziali a siti industriali produttivi, nei propri territori rende la struttura economica di Daesh del tutto inedita rispetto ad altri gruppi terroristici.    

Correlati:

Gentiloni: a gennaio vertice anti Daesh a Roma
Tribune de Geneve: DAESH vende cotone attraverso Turchia
Siria, Russia: Per Coalizione unica contro Daesh non servono accordi
L'Iran ha prove inconfutabili della cooperazione tra la Turchia e il Daesh
Tags:
ISIS, Affari del Daesh, IHS
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik