06:59 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Logo Gazprom alla Fiera di Hannover

    Gazprom: se Ankara vuole “Turkish Stream” necessario rivolgersi alla Russia

    © AP Photo/ Kai-Uwe Knoth
    Economia
    URL abbreviato
    3170

    Se la Turchia ha bisogno del gasdotto "Turkish Stream", allora dovrebbe rivolgersi alla Russia. Lo ha dichiarato ai giornalisti il numero uno di "Gazprom" Alexey Miller.

    "Per quanto riguarda "Turkish Stream", prima di tutto la Turchia deve dire se questo progetto è di suo interesse. Al momento la Turchia non ci ha detto nulla in proposito," — ha detto Miller.

    Il progetto "Turkish Stream" prevede la realizzazione di un gasdotto dalla Russia alla Turchia attraverso il Mar Nero. I due Paesi 1 anno fa, il 1° dicembre 2014, avevano trovato un'intesa di massima ad Ankara, tuttavia finora non è stato firmato alcun accordo intergovernativo. Ieri una fonte vicina alla situazione ha riferito a "RIA Novosti" che le trattative per la costruzione dell'infrastruttura energetica sono sospese. Le relazioni tra la Russia e la Turchia sono bruscamente peggiorate dopo che il 24 novembre un F-16 turco ha abbattuto in Siria il bombardiere russo Su-24.

    Correlati:

    Russia, ministro Sviluppo economico: Turkish Stream e impianto di Akkuyu vanno avanti
    Voli verso la Turchia e Turkish Stream, possibile stop
    Russia, Mosca spera di riprendere a breve colloqui su Turkish Stream
    Gasdotto “Turkish Stream”, Ankara: prima lo sconto, poi ne parleremo
    Tags:
    Mar Nero, Politica Internazionale, Energia, gas della Russia, gasdotto, Turkish Stream, jet abbattuto in Siria, Abbattimento jet russo, Alexey Miller, Turchia, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik