17:55 02 Dicembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 70
Seguici su

Panos Skourletis e Alexander Novak parleranno di progetti congiunti come il Turkish Stream e di altre opportunità di collaborazione.

Il ministro dell'Energia greco Panos Skourletis incontrerà oggi a Mosca il proprio omologo russo Alexander Novak per discutere di "questioni bilaterali in materia di energia", di progetti congiunti e di altre opportunità di collaborazione.

Lo ha annunciato il ministero dell'Energia di Atene in una nota diffusa oggi.

Il ministro greco — si legge ancora nella nota — dovrebbe incontrare anche alcuni dirigenti del gigante dell'energia russo Gazprom e di VEB Capital, sussidiaria della banca VEB, l'istituto di credito federale per lo sviluppo e il commercio estero, che ha programmato di acquisire il 50 per cento delle azioni della società di costruzione scelta per la realizzazione del gasdotto Turkish Stream.

Il ministro per lo Sviluppo economico russo, Alexey Ulyukayev ha affermato che il progetto Turkish Stream non rientra fra quelli che Mosca ha deciso di congelare in seguito all'incidente della scorsa settimana, quando un aereo da guerra russo è stato abbattuto da Ankara nei cieli siriani. Il gasdotto Turkish Stream collegherà la Russia alla Turchia passando sotto il Mar Nero e prevede un hub sul territorio greco che riceverà circa 47 miliardi di metri cubi di gas naturale all'anno. La portata complessiva della pipeline ammonterà a circa 63 miliardi di metri cubi, mentre il tratto greco del progetto (la cui costruzione dovrebbe avere inizio intorno alla seconda metà del 2016) avrà un costo di circa 2,3 milioni di dollari.    

Correlati:

Russia, ministro Sviluppo economico: Turkish Stream e impianto di Akkuyu vanno avanti
Il “day after” in Turchia dopo sanzioni: “serve mantenere canali comunicazione con Russia”
Tags:
gas, gasdotto, Turkish Stream, Energia, Gazprom, Panos Skourletis, Alexander Novak, Russia, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook