07:05 24 Agosto 2017
Roma+ 17°C
Mosca+ 15°C
    Il ministro di Finanze italiano Pier Carlo Padoan

    Padoan: Ripresa italiana non è fuoco di paglia

    © AP Photo/ Giuseppe Aresu
    Economia
    URL abbreviato
    0 9802

    Nel giorno in cui anche l'OCSE rivede al rialzo le stime di crescita per l'Italia, in ministro per l'Economia rilascia un'intervista al tedesco Die Welt: la Germania potrebbe aiutare.

    L'OCSE si allinea all'UE in tema di stime sulla crescita italiana, rivedendo al rialzo le previsioni per il PIL italiano del prossimo biennio. Nel suo Economic outlook di novembre l'organizzazione internazionale per la cooperazione e lo sviluppo ha infatti espresso un giudizio positivo sull'andamento dell'economia italiana, con una previsione di crescita stimata a 1,4% per il biennio 2016-17. Particolarmente positivo il giudizio sul mercato del lavoro, con la stima di un abbassamento della disoccupazione fino al 11% del 2017.

    Rinnovato ancora una volta il "suggerimento" di spostare gradualmente la pressione fiscale dal lavoro ai consumi e alle proprietà "per rafforzare le fondamenta di una crescita più sostenuta".

    E nelle stesse ore è stato il ministro italiano per l'Economia Pier Carlo Padoan a rivendicare la sostanza dell'azione di governo, con una frecciatina alla Germania. E lo fa proprio sulle pagine di un quotidiano tedesco, il conservatore Die Welt, a cui Padoan ha rilasciato un'intervista apparsa sull'edizione di oggi.

    "I nostri progressi — ha detto il ministro — non sono frutto di un fuoco di paglia acceso dalla Bce, ma il risultato del nostro impegno nelle riforme".

    Poi, a proposito dei fattori che, unitamente alle riforme ed ai maggiori risparmi provenienti dai tagli alla spesa, potrebbero ulteriormente accelerare la ripresa, Padoan non ha infine risparmiato una critica al partner tedesco.

    "La Germania potrebbe aiutare — ha detto il ministro italiano — riducendo il suo esorbitante avanzo commerciale". 

    Correlati:

    S&P: Italia fuori da recessione, ma ripresa sarà lenta
    I dati INPS certificano la ripresa italiana
    Renzi in Perù: Italia è tornata, le cose cambiano
    Tags:
    Economia, ripresa, crescita, OCSE, Pier Carlo Padoan, UE, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik