19:32 16 Agosto 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 21°C
    Centrale gas (foto d'archivio)

    Ucraina, Naftogaz rischia di non ottenere prestito di 500 milioni $ da Banca Mondiale

    © AFP 2017/ Anatolii Stepanov
    Economia
    URL abbreviato
    844871

    La compagnia energetica ucraina “Naftogaz” non è sicura di ottenere entro la fine dell'anno un prestito dalla Banca Mondiale pari a 500 milioni di dollari per il pompaggio di gas, ha riferito il direttore della società Andriy Kobolev.

    In precedenza "Naftogaz" aveva annunciato di voler ottenere un prestito della Banca Mondiale di 500 milioni di dollari per il pompaggio di gas entro la fine dell'anno, inoltre vagliava la possibilità di utilizzare queste risorse per i suoi acquisti, compreso il gas russo.

    "Ci sono molti problemi tecnici che abbiamo bisogno di risolvere in tempo per ricevere i soldi quest'anno, ma finora non siamo sicuri di potercela fare," — ha detto Kobolev in un'intervista all'agenzia ucraina "LIGABusinessInform".

    In precedenza il premier Arseny Yatsenyuk aveva dichiarato che prima della fine dell'anno era necessario acquistare volumi di gas per riempire gli impianti di stoccaggio sotterranei per un importo complessivo di 1,3 miliardi di dollari: 500 milioni $ si trovano sul conto di "Naftogaz", 300 milioni sono il finanziamento che Kiev riceverà dalla Banca per la Ricostruzione e lo Sviluppo, mentre i restanti 500 milioni di dollari sono l'importo del finanziamento dalla Banca Mondiale.

    Tags:
    Finanze, Energia, gas della Russia, gas, Banca Mondiale, Naftogaz, Andrey Kobolev, Arseniy Yatsenyuk
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik