00:49 21 Agosto 2017
Roma+ 26°C
Mosca+ 18°C
    Porto di Feodosia, Crimea (foto d'archivio)

    Turchia crede e investe nella Crimea nonostante le sanzioni e diktat di Occidente e Kiev

    © Sputnik. Sergey Malgavko
    Economia
    URL abbreviato
    351981

    La Crimea e la Turchia hanno discusso il nuovo traghetto Feodosia-Zonguldak, così come l'aumento dei collegamenti navali tra Eupatoria e Zonguldak. Le autorità della Crimea stanno negoziando con la Turchia il lancio di una nuova rotta tra Feodosia e Zonguldak, ha riferito a “RIA Novosti” il vice premier del governo della penisola Ruslan Balbek.

    "Sono in corso delle trattative per aprire un nuovo collegamento navale tra Feodosia e Zonguldak, così come per aumentare il numero di traghetti che servono la rotta Eupatoria-Zonguldak. Ce lo chiede il mondo del business turco, consapevole che la Crimea potrebbe aprirgli affari promettenti in termini di commercio," — ha detto Balbek.

    Secondo il vice premier, la penisola sta espandendo attivamente il commercio con le imprese turche, pertanto sta diventando strategicamente necessiario il rafforzamento dei trasporti e della logistica.

    "Gli investitori turchi stanno mostrando grande interesse verso la Crimea. Al momento si contano 30 progetti d'investimento. Oggi arrivano dalla Turchia in Crimea, oltre ai prodotti industriali ed agroalimentari, grandi volumi di materiali da costruzione", — ha detto il vice primo ministro.

    Inoltre, come sottolineato da Balbek, oggi si sta discutendo la ripresa a pieno regime dei collegamenti aerei con la Turchia, sia per passeggeri sia per le merci. "Le sanzioni introdotte contro la Crimea non funzionano", — ha concluso il vice premier.

    Tags:
    Trasporto, Commercio, Occidente, sanzioni antirusse, Business, Economia della Russia, investimenti, Ruslan Balbek, Turchia, Crimea
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik