10:37 21 Gennaio 2021
Economia
URL abbreviato
1211
Seguici su

In un documento pubblicato sul sito della Commissione Europea, si chiarisce che sono oggetto delle misure afflittive dell'Unione Europea le società finanziarie e gli istituti di credito già inclusi nella lista delle sanzioni, in particolare “Sberbank”, “Gazprombank”, “VTB”, “Rosselkhozbank” e “Veb”.

La Commissione Europea ha vietato alle banche europee di condividere materiali e analisi finanziarie con le società russe colpite dalle sanzioni, si legge in un comunicato della Commissione Europea.

"L'obiettivo dell'articolo №5 è quello di limitare l'accesso ai mercati dei capitali per creare pressioni sul governo russo. Ottenere informazioni, lavorare sulla gestione del rischio e le attività di monitoraggio sono indipendenti dalla regolamentazione. Tuttavia la gestione del rischio non sarà permessa se considerata vietata ai sensi dell'articolo №5, se ad esempio aiuta a creare prestiti a condizioni accessibili o fornisce assistenza all'emissione di titoli in relazione alle persone di destinazione", — si legge nel documento della Commissione Europea.

Secondo l'Europa, l'analisi finanziaria aiuta i potenziali investitori ad ottimizzare le decisioni sull'acquisto, vendita o il mantenimento degli asset. Per questo motivo queste informazioni devono essere bloccate.

Le relazioni tra la Russia e l'Occidente sono peggiorate per la situazione in Ucraina. Nel luglio 2014 l'Unione Europea e gli Stati Uniti hanno introdotto sanzioni contro interi settori dell'economia russa. In risposta nel mese di agosto 2014 Mosca ha limitato le importazioni di prodotti agroalimentari provenienti dai Paesi che hanno imposto le sanzioni. Alla fine dello scorso giugno, in risposta al prolungamento delle sanzioni europee, le autorità russe hanno deciso di estendere l'embargo sulle forniture agroalimentari fino al 5 agosto 2016. Lo scorso marzo gli Stati Uniti avevano ampliato le sanzioni contro la Russia, mentre il 22 giugno i ministri degli Esteri dell'Unione Europea avevano esteso le sanzioni economiche fino al 31 gennaio 2016.

Tags:
Finanze, sanzioni antirusse, Banche, Unione Europea, Commissione Europea, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook