16:28 25 Aprile 2018
Roma+ 24°C
Mosca+ 14°C
    Ferrari

    Ferrari sbarca a Wall Street

    © Sputnik . Alexey Kudenko
    Economia
    URL abbreviato
    102

    In un mercato altalenante, i titoli del noto marchio di auto di lusso sarebbero in overbooking. Attesa per la quotazione.

    Sale l'attesa per la quotazione di Ferrari a Wall Street. Tutto sembra essere pronto per lo sbarco del Cavallino al New York Stock Exchange.

    Fca quoterà al Nyse il 10% del capitale della rossa di Maranello che userà il nome RACE, scelto da Sergio Marchionne, "perche' RED non era più disponibile". Ai nastri di partenza si regista il tutto esaurito, i titoli sarebbero in ovebooking rispetto all'offerta.

    Il prezzo di collocamento sarà fissato domani e gli scambi inizieranno mercoledì. Come riporta il Wall Street Journal, gli investitori terranno sotto stretta osservazione la performance iniziale del titolo, dato un mercato non facile per le matricole e un prezzo di collocamento che dovrebbe essere relativamente alto.

    Fiat Chrysler Automobiles prevede di vendere circa il 10% di Ferrari, con un prezzo atteso tra 48 e 52 dollari per azione, cosa che darebbe al Cavallino un valore di mercato di 9,8 miliardi di dollari.

    Molti analisti hanno giudicato adeguato un valore tra 5 e 7 miliardi, mentre Sergio Marchionne punta ai 13,5 miliardi.

    La quotazione non è priva di rischi perchè, sebbene i mercati azionari si siano di recente risollevati, il mercato delle Ipo continua a essere altalenante. Di fatto, Digicel Group, Neiman Marcus e Albertsons si sono viste costrette a cancellare o rimandare lo sbarco in Borsa. Ma Marchionne ha più volte confermato che il marchio Ferrari è a prova di recessione, come dimostrato dai risultati finanziari sostanzialmente positivi anche durante l'ultima crisi, che ha messo a dura prova le altre case automobilistiche e le società del settore del lusso. Il Cavallino infatti ha visto calare utile e fatturato nel 2009, nel momento peggiore della crisi, ma ha poi ha recuperato rapidamente terreno.

    Fonti bancarie vicine al collocamento, sentite dall'agenzia Reuters, riferiscono che "gli incontri con gli investitori sono andati molto bene e c'è una forte richiesta per il titolo; con una domanda ingente e un'offerta piuttosto limitata, è prevedibile che le azioni andranno esaurite in un baleno".

    Ferrari ha chiuso il 2014 con un utile di 265 milioni un giro d'affari di 2,76 miliardi di euro, a fronte di 7.255 vetture consegnate lo scorso anno. 

    Correlati:

    F1, Hamilton vince il Gp d'Australia. Vettel 3° regala il podio alla Ferrari
    La Ferrari torna a vincere: Vettel primo al Gp di Malesia
    Tags:
    titoli, Borsa, Ferrari, Wall Street
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik