20:36 15 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 2°C
    Rosneft

    Le compagnie petrolifere russe beneficiano degli effetti della crisi economica

    © Sputnik. Grigory Sysoev
    Economia
    URL abbreviato
    0 40

    Le performance di Rosneft e Lukoil sono decisamente migliori dei concorrenti occidentali, sottolinea Bloomberg. Le aliquote fiscali russe si adattano automaticamente ai prezzi del petrolio.

    Nonostante il crollo dei prezzi del greggio stia creando difficoltà all'economia russa, i produttori di petrolio del Paese stanno battendo i loro concorrenti occidentali in termini di costi ed efficienza.

    Stando a Bloomberg infatti i due maggiori produttori di petrolio russi, Rosneft e Lukoil, esibiscono performance migliori di Royal Dutch Shell, Bp ed Exxon Mobil, sia in termini di flussi di cassa, di margini di profitto e andamento delle quotazioni azionarie.

    "Quando il prezzo del petrolio scende, le compagnie occidentali soffrono più di quelle russe", commenta Maxim Edelson, senior director di Fitch Ratings a Mosca.

    Le aliquote fiscali russe si adattano automaticamente ai prezzi del petrolio, cosicchè a sopportare il peso delle fluttuazioni di mercato è in gran parte lo Stato. In questo senso — sottolinea Bloomberg — le compagnie petrolifere russe godono di un importante vantaggio competitivo in un contesto globale caratterizzato da un grave eccesso di offerta del petrolio greggio.

    Paradossalmente, le compagnie petrolifere russe beneficiano anche dei deleteri effetti della crisi sull'economia russa. Infatti, Mosca si affida al petrolio per circa la metà delle proprie entrate e la recessione causata dal crollo del prezzo del petrolio, oltre che dalle sanzioni imposte dall'Occidente a seguito della crisi ucraina, ha indebolito il rublo, fornendo alle aziende petrolifere russe un ulteriore vantaggio, dato dall'incassare dollari pagando i costi nella valuta locale. 

    Correlati:

    Petrolio, Rosneft vende 15% di Vankorneft all'indiana ONGC
    Petrolio, Putin e Maduro concordano misure su aumento prezzi
    Petrolio, Mosca: aperti a investimenti stranieri nonostante sanzioni
    Tags:
    Economia, Petrolio, Lukoil, Rosneft, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik