18:34 25 Novembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Attrarre investimenti dall'estero e rafforzare lo sviluppo dell'Estremo Oriente russo: sono questi gli obbiettivi del primo Forum Economico Orientale, che è stato inaugurato oggi a Vladivostok. Si sono riuniti i rappresentanti delle grandi imprese di Giappone, India, Cina ed altri Paesi della regione asiatico-pacifica.

Il forum presenterà agli investitori progetti specifici per investire nel settore dei trasporti e minerario ed altri dell'Estremo Oriente russo. Vengono offerti dei benefici, come aliquote ridotte sui premi assicurativi, tassazione nulla ed esenzioni doganali per le merci movimentate attraverso il porto di Vladivostok. Tutte queste misure entreranno in vigore dal mese prossimo.

I grandi progetti realizzati dalla Russia nell'Estremo Oriente e il Forum Economico Orientale avranno un ruolo importante nello sviluppo economico della regione, afferma convinto il direttore generale del Fondo di sviluppo per l'Estremo Oriente Alexey Chekunkov. In un'intervista con Sputnik ha ricordato:

L'Estremo Oriente russo è circondato dalle enormi economie di Cina, Giappone, Corea e dei Paesi della regione asiatico-pacifica, che hanno un PIL combinato di oltre $ 30 trilioni di dollari, così come le attività del sistema bancario. Nella regioni ci sono mercati illimitati. Abbiamo buone infrastrutture al confine, abbondanti risorse naturali e imprenditori motivati che sono disposti a lottare per questi mercati.

Il Forum Economico Orientale, che diventerà un appuntamento annuale, contribuirà allo sviluppo economico dell'Estremo Oriente russo e allo sviluppo della sua cooperazione con i Paesi dell'Asia, è convinto Alexey Chekunkov.

Correlati:

Sputnik diventa partner internazionale informativo del Forum Economico Orientale
Russia, 32 contratti firmati durante l’Eastern Economic Forum
Tags:
Vladivostok, Economia, Investimenti, Forum Economico Orientale
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook