23:02 15 Luglio 2018
Anton Siluanov

La Russia dice no alla ristrutturazione del debito dell'Ucraina

© Sputnik . Vladimir Fedorenko
Economia
URL abbreviato
3141

Il ministro delle Finanze russo Anton Siluanov ha dichiarato che Mosca non parteciperà alla ristrutturazione del debito dell'Ucraina.

Così il ministro ha commentato la richiesta del dicastero delle Finanze dell'Ucraina,

che aveva proposto alla Russia "di accettare le condizioni della cancellazione del debito concordate con gli altri creditori", riporta RIA "Novosti.

In precedenza il ministro delle Finanze dell'Ucraina Natalia Yaresko aveva dichiarato che Kiev aveva concordato con i creditori internazionali la cancellazione di 3,8 miliardi di dollari su 19,3 miliardi $ di debito.

A luglio il presidente russo Vladimir Putin aveva dichiarato che dei 5 miliardi di dollari che l'Ucraina avrebbe ricevuto dal Fondo Monetario Internazionale prima della fine dell'anno, 3 miliardi $ sarebbero stati dovuti versare da Kiev nelle casse della Russia.

A giugno il ministro delle Finanze russo Anton Siluanov aveva fatto sapere che Mosca si aspettava di ricevere da Kiev i pagamenti di rimborso del debito nei tempi stabiliti.

Allo stesso tempo la Yaresko diceva di aspettarsi una ristrutturazione del debito da parte della Russia.

Mosca prende in considerazione anche la possibilità di default di 3 miliardi di dollari investiti negli eurobond dell'Ucraina, ma non ha intenzione di registrare a bilancio le perdite rivalendosi, se necessario, del diritto di esigere il rimborso attraverso i tribunali.

 

Tags:
Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, Politica, Economia, Finanze, Debito dell'Ucraina, FMI, ministero per Economia e Finanze, Vladimir Putin, Natalia Yaresko, Anton Siluanov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik