12:05 24 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 21
Seguici su

Al termine di una seduta fiume i deputati greci approvano l'accordo siglato in questi giorni con i creditori internazionali. Tsipras: senza intesa crisi senza fine. I dubbi di Berlino.

Dopo otto ore di seduta plenaria ed un rinvio alle prime ore di questa mattina, come riferito dall'agenzia di stampa Reuters, per questioni procedurali, il parlamento di Atene ha approvato oggi l'accordo firmato martedì scorso tra governo ellenico e creditori internazionali sul terzo piano di salvataggio greco da oltre 85 miliardi.

Il premier Alexis Tsipras ha esortato prima del voto i parlamentari ad approvare l'accordo, definito ancora una volta "una scelta necessaria" nell'interesse del Paese. Nel corso del suo appello, il premier ellenico ha fatto sapere che il ministro per le Finanze Euclid Tsakalotos ha rifiutato nel corso di una riunione con i suoi omologhi europei la soluzione di un prestito ponte, chiesta dalla Germania per approfondimenti sul testo appena siglato dalle parti. "Significherebbe il ritorno ad una crisi senza fine — ha commentato — Non sono pentito di aver concordato un compromesso coi creditori. Questo piano di salvataggio — ha concluso Tsipras — è una scelta necessaria per noi".

La Merkel e il leader greco.
© REUTERS / Hannibal Hanschke
La Merkel e il leader greco.

Berlino avrebbe infatti manifestato perplessità, fatte pervenire in forma scritta ai partner europei, circa la tempistica di alcune tra le riforme previste per Atene. In particolare si fa notare che l'implementazione di alcune misure è prevista non prima di ottobre ed in altri casi non è per addirittura specificata alcuna data.

Oggi la riunione dell'Eurogruppo a Bruxelles esaminerà il testo dell'accordo, poi la decisione sullo sblocco di nuovi prestiti. All'orizzonte sempre la data del 20 agosto, con la scadenza dei bond greci in mano alla BCE per complessivi 3,2 miliardi di euro.

Correlati:

Grecia, finalmente tutto bene?
La Commissione Europea conferma l'accordo tra Grecia e creditori
Tags:
approvazione, seduta straordinaria, Parlamento, Comissione europea, Troika, Alexis Tsipras, UE, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook