22:44 25 Settembre 2017
Roma+ 19°C
Mosca+ 10°C
    Crisi economica ucraina, mendicante in centro a Kiev

    Stipendi arretrati, per Kiev colpa di imprenditori che sfruttano pretesto guerra Donbass

    © AP Photo/ Efrem Lukatsky
    Economia
    URL abbreviato
    147471

    I salari e le retribuzioni degli stipendi arretrate in Ucraina hanno raggiunto i 2 miliardi di grivnie (oltre 86 milioni di euro), ha riferito il ministro delle Politiche Sociali Pavlo Rozenko.

    Il ministro delle Politiche Sociali dell'Ucraina Pavlo Rozenko ha detto in un'intervista a "Kanal 5" (di proprietà del presidente Poroshenko) che i datori di lavoro non pagano gli stipendi ai lavoratori ucraini con il pretesto del conflitto nel Donbass.

    "Sfruttando la crisi militare nella parte orientale del Paese gli imprenditori violano i diritti dei cittadini", — ha detto.

    Il politico ha riferito che ad oggi nel Paese i salari arretrati hanno già raggiunto i 2 miliardi di grivnie (oltre 86 milioni di euro).

    L'Ucraina è stata a lungo e praticamente rimane sull'orlo del default, la valuta nazionale nel corso dell'ultimo anno si è svalutata di oltre il 300%. Il debito pubblico di Kiev alla fine di luglio ammontava a 68 miliardi di dollari, 40 dei quali sono la parte di debito estero.

    Secondo il quotidiano britannico Telegraph, se la crisi del debito dell'Ucraina non si risolverà, il livello di povertà della popolazione potrebbe aumentare di 4 volte.

    Tags:
    Guerra, Lavoro, Finanze, Economia, Società, crisi, governo, Pavlo Rozenko, Donbass
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik