14:22 19 Aprile 2019
Natalia Yaresko, Ministro delle Finanze dell'Ucraina

Debito dell’Ucraina: Kiev e i suoi creditori devono fare in fretta

© Sputnik . Michael Polinchak
Economia
URL abbreviato
0 41

Ucraina ha soltanto 5-6 settimane per raggiungere l’accordo sulla ristrutturazione del suo debito, rilevano gli esperti, facendo ricordare che i pagamenti su eurobond ucraini devono iniziare già il 23 settembre.

L'agenzia Bloomberg scrive che l'accordo tra il governo dell'Ucraina e i suoi creditori deve essere raggiunto entro la metà di agosto.

L'inizio dei pagamenti su eurobond ucraini è fissato al 23 settembre, ma l'accordo sulla ristrutturazione deve essere raggiunto 5-6 settimane prima per dare ai creditori il tempo necessario per convincere gli obbligazionisti ad accettare le nuove condizioni, apportare le modifiche e portare gradualmente a termine la ristrutturazione. Persino considerando il rinvio di 10 giorni del pagamento principale, che ammonta a 500 milioni di dollari, l'accordo effettivo deve essere raggiunto entro metà di agosto.

Se l'accordo non sarà raggiunto entro il termine indicato, l'Ucraina potrebbe trovarsi costretta a congelare i pagamenti. In tal caso i creditori, tra cui anche la Russia (3 miliardi di dollari, che secondo Mosca devono essere ripagati entro l mese di dicembre) potranno procedere contro il governo di Kiev. A quanto pare, l'accordo deve essere firmato prima che l'Ucraina riceva dal Fondo monetario internazionale la terza parte del prestito di 17,5 miliardi di dollari.

"Nella fase di implementazione esiste tutta una serie di rischi, — ha comunicato Jacob Christensen, analista della società Exotix Partners. — La riunione degli obbligazionisti potrebbe declinare la proposta, chiedendo una nuova votazione, qualcuno potrebbe rifiutare di firmare… Anche per dare del contenuto concreto alle proposte ci vorrà del tempo".

Soltanto il 1 luglio, dopo la contesa, sulla cancellazione parziale del debito (fino al valore nominale di 19 miliardi di dollari), durata due mesi, l'Ucraina e quattro dei suoi creditori, guidati dalla Franklin Templeton, hanno raggiunto l'accordo per una trattativa diretta.

Per avere più tempo, l'Ucraina potrebbe anche chiedere di prorogare il termine di pagamento sulle obbligazioni con scadenza in settembre 2015. Gunter Deuber della filiale di Vienna di Raiffeisen Bank International ha osservato: "Nel caso ideale, se nelle prossime settimane ci sarà una svolta, il tempo per implementare l'accordo potrebbe bastare. Altrimenti ci sarà comunque il rischio della moratoria".    

Correlati:

Paesi G7 vogliono aiutare Kiev per ristrutturazione debito Ucraina
Medvedev ribadisce no Russia a ristrutturazione debito Ucraina
Tags:
Ristrutturazione del debito
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik