07:14 25 Settembre 2018
Borse europee preoccupate per l'ipotesi di contagio cinese, con Parigi sotto di due punti percentuale, così come Berlino

La Cina spaventa i mercati, borse europee in rosso

© REUTERS / Stringer
Economia
URL abbreviato
113

La perdita più consistente negli ultimi 8 anni per Shangai fa crollare le borse asiatiche e trascina in basso i listini europei. Milano -1,4%.

Nelle ore in cui la BCE è chiamata a decidere sulla riapertura della Borsa di Atene, le piazze affari di tutta Europa vivono un lunedì in territorio negativo. A trascinare in basso i listini del Vecchio Continente è stato il tracollo fatto registrare da Shangai che, cedendo oltre l'8%, segna la sua perdita più consistente da otto anni a questa parte. Dopo il recupero dei listini cinesi delle ultime tre settimane dunque oggi il nuovo crollo, causato principalmente dalla diffusione dei dati negativi dei profitti industriali cinesi, che il dipartimento di statistica ha fotografato a —0,3% per lo scorso giugno.

La peggior performance per la Borsa di Shangai dal 2007 ha portato ad un'apertura delle contrattazioni in Europa nel segno della tensione, con l'indice FTSE MIB di Milano, che stamattina aveva aperto a —1,3%, arrivato a cedere fino al 2%.

Borse europee preoccupate per l'ipotesi di contagio cinese, con Parigi sotto di due punti percentuale, così come Berlino. Contenute le perdite di Madrid e Amsterdam, poco sopra l'1% di perdite così come Londra, che fa registrare un passivo inferiore allo 0,8%.

Correlati:

La Cina è la principale minaccia nello spazio per gli USA
La diplomazia di Pechino: Cina pronta ad investire in tutti i settori dell'economia russa
Tags:
performance, listini, Borsa, Shanghai, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik