15:53 21 Ottobre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 3°C
    Carne suina

    Guerra di sanzioni tra Russia e UE, allevatori francesi rivelano i loro danni economici

    © Sputnik. Valery Titievsky
    Economia
    URL abbreviato
    1472150

    Il presidente dell'associazione di allevatori suini francese Paul Auffray ha osservato che l'embargo russo ha portato ad un calo dei prezzi della carne di maiale nel mercato europeo.

    L'embargo agroalimentare russo costa ai produttori di carne suina francesi 20 centesimi ogni chilo prodotto, ha riferito il presidente dell'associazione di allevatori suini Paul Auffray.

    "Si stima che l'embargo sugli agricoltori francesi abbia un valore di 20 centesimi al chilo," — cita le sue parole l'emittente belga RTBF.

    Secondo Auffray, l'embargo russo ha portato ad un calo dei prezzi della carne suina nel mercato europeo. Inoltre gli allevatori francesi, che in precedenza esportavano in Russia le frattaglie di maiale, sono ora costretti a rivenderle in Asia, in particolare in Cina, a prezzi inferiori.

    Le relazioni tra la Russia e l'Occidente sono peggiorate a seguito della situazione in Ucraina.

    In risposta alle sanzioni dell'Occidente, la Russia ha bloccato le importazioni di prodotti alimentari provenienti dai Paesi che hanno imposto le sanzioni: si tratta di USA, Paesi membri della UE, Canada, Australia e Norvegia.

    Tags:
    Sanzioni, Economia, Unione Europea, Russia, Francia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik