23:19 23 Novembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca-4°C
    Le bandiere dell'UE e della Grecia

    “Serve cancellare almeno un terzo del debito per mantenere la Grecia nell'euro”

    © AFP 2017/ ARIS MESSINIS
    Economia
    URL abbreviato
    0 21840

    Senza la cancellazione di un terzo del debito, entro 1-1,5 anni la questione dell'uscita della Grecia dall'euro sarà di nuovo attuale, ha dichiarato l'ex ministro delle Finanze russo Alexey Kudrin. Ha inoltre riferito che il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha ripetutamente affermato l'impossibilità di cancellare il debito greco.

    L'ex ministro delle Finanze della Federazione Russa Alexey Kudrin ha detto che senza la cancellazione di un terzo del debito greco, la questione dell'uscita di Atene dall'unione monetaria europea sarà di nuovo attuale nel breve periodo.

    "Il Parlamento greco ha accettato le condizioni dei creditori, ma senza la cancellazione del di un terzo del debito, entro 1 anno o 1 anno e mezzo la questione dell'uscita della Grecia dalla zona euro sarà di nuovo attuale," — ha scritto nel suo microblog su Twitter.

    Kudrin ha inoltre riferito che il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha ripetutamente affermato l'impossibilità di cancellare il debito greco.

    Lunedì i leader dei Paesi dell'eurozona hanno deciso all'unanimità sulla normalizzazione della crisi del debito greco, consentendo ad Atene di continuare a far parte dell'unione monetaria. Il nuovo programma di aiuti prevede lo stanziamento di 86 miliardi di euro in 3 anni. In cambio dei prestiti le autorità elleniche dovranno adottare un piano di riforme sulle pensioni e sulla politica fiscale, mentre la possibilità di una cancellazione parziale del debito è stata categoricamente esclusa per Atene.

    Tags:
    Crisi in Grecia, Finanze, Economia, Debito greco, Unione Europea, Alexey Kudrin, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik