06:38 22 Novembre 2017
Roma+ 7°C
Mosca0°C
    Il modo in cui l'Europa ha reagito al nostro referendum non la onora. Ero convinto che ci avrebbero dato un po' di tempo”

    Tsipras: Grexit non esclusa fino a piano di aiuti

    © AFP 2017/ Aris Messinis
    Economia
    URL abbreviato
    114815

    Il premier ellenico alla TV di Stato greca a poche ore dal decisivo voto parlamentare sulle riforme decise dall'Eurosummit di domenica scorsa: Raggiunto un punto oltre cui non possiamo più spingerci.

    E' un Alexis Tsipras a tutto campo quello intervistato ieri dalla TV di Stato ERT, a poche ore dal decisivo voto di palazzo Syntagma sulle prime riforme richieste dai creditori per poter concedere nuovi prestiti e far respirare l'economia del Paese.

    In quella che molti analisti hanno definito l'intervista più difficile della sua carriera, Tsipras ha dovuto "spiegare" ai cittadini greci le ragioni che lo hanno spinto fino all'accordo di domenica scorsa.

    "Il modo in cui l'Europa ha reagito al nostro referendum non la onora. Ero convinto che ci avrebbero dato un po' di tempo"

    Queste le parole del premier greco sull'accelerazione dell'ultima settimana dopo l'esito del referendum e la vittoria del NO all'accordo. "Si sono dimostrati un po' vendicativi — ha attaccato Tsipras, che ha confermato come tenterà in ogni modo di tenere unito il partito — non ho intenzione di scappare, non lascerò il Paese nella catastrofe".

    Poi la difesa dell'ultima versione dell'accordo, quella firmata domenica, che a dire di Tsipras non è peggiorativa rispetto alla formulazione dello scorso 25 giugno. "Prima si parlava di 18 miliardi in 5 mesi — ha precisato Tsipras — ora c'è anche la crescita".

    Delicato il passaggio in cui poi il premier ellenico conferma che la riforma delle pensioni non avverrà in questa settimana, a causa del giudizio pendente della Corte Costituzionale, da cui si attende un pronunciamento a giorni.

    Poi la stoccata al suo ex ministro per l'Economia, che in queste ultime ore si è scagliato ripetutamente contro il premier. "Essere un eccellente studioso — ha chiosato Tsipras  — non significa essere necessariamente un buon politico".

    Correlati:

    Gli scandinavi non vogliono pagare per la Grecia
    Praga non vuole garantire il prestito alla Grecia
    Grecia allo sfascio, Europa sotto dittatura finanziaria
    Tags:
    Grexit, ministero dell`Economia, Corte Costituzionale, Alexis Tsipras, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik