10:01 17 Agosto 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 19°C
    FMI

    Grecia, FMI: No contagio per Italia ma impatto sostanziale

    © AP Photo/ Jose Luis Magana
    Economia
    URL abbreviato
    0 15701

    L'allarme del Fondo Monetario Internazionale: ripresa italiana fragile e lenta, necessaria risposta politica forte dell'Europa. Padoan: Italia che fa riforme è fuori pericolo.

    Il Fondo Monetario Internazionale esclude l'ipotesi di contagio della crisi del debito ellenico nei confronti dell'Italia, ma mette in guardia sulla necessità di una soluzione per la Grecia che metta al riparo da possibili impatti negativi.

    Questo in sintesi il giudizio espresso dal FMI nel suo article 4 dedicato all'Italia. La lenta emersione dalla fase recessiva italiana, si legge nel report di Washington, è tale da non mettere il Paese al riparo dalle turbolenze che "avversi sviluppi in Grecia" potrebbero scatenarsi sull'economia del Belpaese.

    Nel documento, in cui vengono definiti limitati i rischi di contagio nel breve termine, non si esclude quindi del tutto il rischio che i Paesi più fragili, tra cui appunto l'Italia, possano restare coinvolti da un eventuale tracollo di Atene. Per questo, si legge nella nota del FMI, è necessaria "una forte risposta politica da parte dell'Europa".

    Scorrendo i dati riguardanti l'Italia, accompagnate dalla consuete considerazioni dei tecnici di Washington, emerge infatti come l'economia italiana sia, benchè dia segnali di debole ripresa, la meno performante dell'area euro dall'inizio della crisi. Il debito pubblico poi, la cui stima per il 2015 è al 133,3%, rappresenta "un importante fattore di vulnerabilità" in grado di limitare lo "spazio di manovra" a livello fiscale.

    Nella serata di ieri invece, erano arrivate le prime dichiarazioni ufficiali da parte del ministro dell'economia Padoan dopo il voto greco.

    "I fondamentali dell'economia italiana si sono molto rafforzati — ha dichiarato il ministro ieri sera al Tg5 — è chiaro che ci sarà un po' di volatilità ma non c'è nessun rischio per l'Italia che sta facendo le riforme, che sono la via maestra anche dal punto di vista finanziario".

    Correlati:

    La situazione relativa alla Grecia è un duro colpo alla reputazione del FMI
    Il FMI ha nuovamente esortato l'Ucraina e i suoi creditori a raggiungere un accordo
    Tags:
    crisi, Economia, FMI, Pier Carlo Padoan, Grecia, Italia, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik