Widgets Magazine
00:52 24 Ottobre 2019
Operatore di Borsa

Grecia, Borse europee pesanti

Alexei Filippov
Economia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Listini mondiali in altalena dopo i drammatici sviluppi della trattativa tra Atene ed i creditori: peggior apertura dal 2011, poi la leggerissima ripresa. Ferma Atene e sospensioni a raffica per i titoli bancari.

Le borse europee fanno registrare in queste ore leggeri miglioramenti dopo la peggior apertura di contrattazioni fatta registrare questa mattina dal 2011. Tutti i principali listini del Vecchio Continente infatti avevano aperto le contrattazioni della mattinata con pesantissimi passivi: Milano, Parigi, Londra e Francoforte tutte di 5 punti percentuale. Chiusa la Borsa di Atene per evitare il tracollo.

Primo ministro greco Alexis Tsipras durante la sessione parlamentaria ad Atene, Grecia, il 28 Giugno, 2015
© REUTERS / Alkis Konstantinidis
Nel corso della mattinata la risalita, fino a passivi che si attestano adesso mediamente sul —3%. Contraccolpi anche fuori dall'Europa, con Tokyo che chiude le contrattazioni sfiorando il —3%. La sensazione degli analisti finanziari europei è che questo guadagno sia dovuto alle parole di ulteriore apertura provenienti in queste ore da Bruxelles, con le "porte ancora aperte" ribadite dal commissario UE Moscovici. In tal senso grande attesa per le parole del presidente della Commissione Juncker, che tra poche ore "dirà la sua" da Bruxelles. Incontri di emergenza ad alto livello in corso adesso per molti governi europei: anche qui c'è attesa per le dichiarazioni che ne usciranno e per le reazioni dei mercati.

Tornando alle Borse, si segnalano sospensioni a raffica sui titoli bancari per eccesso di ribasso, in Italia Intesa Sanpaolo, BPM e Unicredit arrivano a perdere oltre il 5%, dopo una loro sospensione nel corso della mattinata per eccesso di ribasso.

Correlati:

Grecia, la UE pubblica l'ultima proposta di accordo
Grecia: prelievi ai bancomat limitati a 60 euro
France Presse: Eurogruppo dice no a proroga piano di aiuti finanziari per la Grecia
Crisi Grecia, Eurogruppo ignora la proposta di referendum: “discussione sui contenuti”
Crisi Grecia, Tsipras risponde agli ultimatum dei creditori con referendum sull'austerity
Tags:
Unione Europea, crisi, Crisi in Grecia, Grexit, Borsa, Pierre Moscovici, Jean-Claude Juncker, Alexis Tsipras, Europa, Grecia, Tokyo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik