04:55 12 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Secondo l’agenzia di stampa Radiocor, da fonti europee giungono indiscrezioni secondo cui gli sherpa dei ministri delle Finanze dell'Eurozona avrebbero discusso per la prima volta l’ipotesi di un default della Grecia.

Tale scenario sarebbe in terza posizione, preceduto dalla proroga dell'attuale secondo programma di aiuti in scadenza a fine mese e da un accordo, sul filo di lana, che potrebbe essere sancito nella riunione dell'Eurogruppo a Lussemburgo la prossima settimana. La seconda mossa da prendere in contemporanea con lo stop al movimento dei capitali sarebbe, probabilmente, l'introduzione di una moneta parallela per i pagamenti interni.

Grecia:i prossimi giorni potrebbero essere quelli decisivi.
© AP Photo / Markus Schreiber

La discussione tra gli sherpa risalirebbe a ieri, quando i membri dell'Eurozone Working Group si sono ritrovati a Bratislava. Non sarebbero state prese, in ogni caso, decisioni in merito. Non deve destare sorprese che i creditori si preparino al peggio. La rivelazione aggiunge ulteriore pressione sulla Grecia a compiere in pochi giorni quelle mosse che per i creditori non sarebbe ancora riuscita a concludere, in vista dell'Eurogruppo di giovedì prossimo, 18 giugno, che il presidente del Consiglio UE, Donald Tusk, ha definito "decisivo".

Intanto, il governo greco parla di "pressioni" sui negoziati da parte del Fmi, sottolineando che i negoziati "a livello tecnico" sono da considerare "finiti", mentre proseguono "a livello politico". Un funzionario dell'esecutivo riferisce che "domani ci sarà un nuovo incontro" tra i rappresentanti di Atene e i creditori a Bruxelles. La fonte, che preferisce rimanere anonima, cita La Presse, sostiene che il governo ellenico è "più che mai vicino a un accordo perché siamo distanti solo 0,25 punti percentuali alla soluzione sul surplus primario".

Un meeting del governo greco, presieduto dal premier Alexis Tsipras, è attualmente in corso al Megaro Maximou, sede dell'esecutivo di Atene, per discutere degli ultimi sviluppi dei negoziati con i creditori internazionali. All'incontro, secondo l'agenzia Ana-Mpa, partecipano il vice premier Yiannis Dragasakis, il ministro delle Finanze Yanis Varoufakis, il ministro dell'Energia Panagiotis Lafazanis, il ministro di Stato Nikos Pappas e quello degli Esteri Euclid Tsakalotos.    

Correlati:

Grecia, dopo rinvio scadenze FMI torna il pessimismo
Putin e Tsipras hanno discusso la costruzione del gasdotto tra Turchia e Grecia
Grecia decide di non pagare rata 5 giugno a FMI
Tags:
default, FMI, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook