09:35 30 Novembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 14
Seguici su

Settimana cruciale questa per le sorti di Atene.

Mercoledì Tsipras incontrerà i vertici europei che attendono nuove proposte sul programma di riforme., necessarie anche per Obama, in vista di

"una prospettiva salda dell'Europa".

Il ministro greco Varoufakis oggi a Berlino per un incontro con il suo omologo Schauble, definito da entrambi "costruttivo".

Mentre il ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis è in visita in Germania per un colloquio informale con il suo omologo tedesco, Wolfgang Schauble, dal G7 tedesco si è alzato il livello di guardia su Atene da parte delle diplomazie internazionali.

Per Varoufakis, che ha definito l'incontro di stamane "produttivo" in "un'atmosfera estremamente cordiale", un accordo è

"assolutamente essenziale per l'integrità dell'eurozona".

In una settimana decisiva per il destino di Atene, il governo greco sta ridisegnando la proposta di 47 pagine inviata la scorsa settimana ai creditori internazionali, con lo scopo di assicurarsi un accordo che permetta l'erogazione di fondi di salvataggio per un valore di 7,2 miliardi di euro. Lo riferisce oggi il quotidiano ellenico "Kathimerini". L'esecutivo ellenico è riluttante ad accettare la proposta di modifica dell'Iva. I creditori hanno suggerito due fasce di tassazione, rispettivamente dell'11% e del 23%, mentre il governo Tsipras punta a tre step, dal 6,11% al 23%. La Grecia sembra anche pronta ad aumentare significativamente il suo surplus primario, passando dallo 0,6% del PIL di quest'anno all'1,5% l'anno prossimo, mentre le istituzioni europee avevano proposto l'1% per il 2015 e il 2% per il 2016. Atene potrebbe anche modificare la legge sul pensionamento anticipato, risparmiando così 100 milioni di euro, ma non è intenzionata a soddisfare le richieste dei creditori internazionali sulla riforma del sistema pensionistico. Inoltre, sono ancora sostanziali le distanze tra la Grecia e i creditori sul tema della regolamentazione del mercato del lavoro.

La Commissione europea si aspetta che la Grecia presenti le nuove proposte sul programma di riforme "prima di mercoledì", quando il presidente dell'esecutivo comunitario, Jean-Claude Juncker, e il primo ministro ellenico, Alexis Tsipras, si dovrebbero incontrare a Bruxelles, insieme alla cancelliera tedesca Merkel e al presidente francese Hollande. Lo afferma il portavoce della UE, Margaritis Schinas, ribadendo la posizione espressa ieri da Jean Claude Juncker, che ha incalzato Atene: "Escludo un'uscita della Grecia dall'euro" ma è arrivato il momento che il premier Alexis Tsipras faccia le sue proposte perché una "deadline" c'è e si avvicina. Anche il presidente Usa, Barack Obama, ha alzato il pressing, ribadendo la necessità di scongiurare i rischi di un'eventuale implosione del caso Atene su Eurolandia e sull'economia globale: "Serve una prospettiva salda nell'unione", ha detto, sottolineando la necessità che Atene vada avanti sulla strada delle riforme.

Correlati:

Lavrov: Kiev voleva un'escalation del conflitto alla vigilia del G7
Grecia decide di non pagare rata 5 giugno a FMI
Draghi: QE sta funzionando, per Grecia accordo forte
Tags:
Commissione Europea, G7, Alexis Tsipras, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook