15:43 25 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 101
Seguici su

Il ministro dell'Energia e delle Risorse Naturali della Turchia Taner Yildiz ritiene strana e illogica la posizione dell'Occidente riguardo la realizzazione del gasdotto “Turkish Stream”.

"Trovo strana la posizione dell'Occidente, che da un lato si oppone a questo progetto e dall'altro esprime il desiderio di ricevere il gas tramite questa infrastruttura. È incoerente, è una posizione illogica," — il ministro Yildiz ha detto in un'intervista all'edizione turca di "Sputnik" (Sputnik Turkiye).

Ha aggiunto che la Turchia ha inviato una richiesta sulle coordinate della sezione terrestre di "Turkish Stream", e dopo la risposta inizieranno i lavori di costruzione in questa parte del gasdotto.

"Dopo la cancellazione di "South Stream", la sezione del gasdotto di 190 chilometri, che doveva passare attraverso il territorio della Bulgaria, sarà prolungata tramite la Turchia. Abbiamo bisogno di ottenere le coordinate del passaggio di questo tratto. La Turchia aveva chiesto alla Russia di presentare le informazioni necessarie. La risposta da parte russa era pervenuta, ma era incompleta, così è stato deciso di inviare una richiesta con studi più approfonditi del lato russo,"- ha detto Yildiz.

Lo scorso 1° dicembre "Gazprom" e la società turca "Botas" avevano firmato un memorandum d'intesa per la costruzione di un gasdotto dalla capacità di 63 miliardi di metri cubi di gas all'anno dalla Russia alla Turchia attraverso il Mar Nero. Con una lunghezza di 1.100 chilometri, il gasdotto porterà nel confine turco-greco 47 miliardi di metri cubi di gas. Secondo le previsioni, l'accordo intergovernativo relativo al nuovo gasdotto sarà firmato nel corso del secondo trimestre del 2015, mentre le prime forniture di gas si effettueranno nel dicembre 2016.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ed il presidente russo Vladimir Putin
© Sputnik . Sergey Guneev
Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan ed il presidente russo Vladimir Putin

"Gazprom" e "Botas hanno già determinato il percorso del tratto sottomarino del gasdotto: per 660 chilometri si snoderà nello stesso percorso per cui era stata prevista la costruzione di "South Stream", mentre 250 chilometri faranno parte del nuovo corridoio in direzione della parte europea della Turchia. La lunghezza del tratto di superficie, secondo le dichiarazioni di "Gazprom", sarà di 180 chilometri.

 

Tags:
Mar Nero, Politica Internazionale, Energia, Economia, Turkish Stream, gasdotto, gas, Botas, Gazprom, Taner Yıldız, Turchia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook