15:59 18 Settembre 2018
Alexis Tsipras

Tsipras all'attacco: Da istituzioni soluzioni irragionevoli

© AP Photo / Thanassis Stavrakis
Economia
URL abbreviato
0 53

Il leader ellenico apre la settimana della decisiva scadenza con FMI con un'intervista rilasciata al quotidiano francese Le Monde: mancato accordo non dipende da intransigenza greca. Oggi vertice Merkel, Hollande e Juncker a Berlino.

"Se non siamo ancora arrivati ad un accordo con i nostri partner non è a causa della nostra intransigenza, nè delle posizioni incomprensibili da parte greca. Ma è a causa dell'ossessione di alcuni rappresentanti istituzionali che insistono su soluzioni irragionevoli". Così Alexis Tsipras in un'intervista pubblicata ieri dal quotidiano francese Le Monde, alla vigilia della settimana decisiva per Atene, che entro venerdì dovrebbe rimborsare 300 milioni al FMI. Il premier ellenico, che ha parlato al giornale parigino di "bivio per l'Europa", ha concluso il suo intervento citando il titolo di un celebre romanzo di Ernest Hemingway.

"Se alcuni pensano o vogliono credere che le decisioni che ci aspettano riguardano solo la Grecia si sbagliano. Rimando loro ad un capolavoro di Ernest Hemingway 'Per chi suona la campana?'"

E nello stesso giorno in cui il leader di Syriza "suona" la carica, ribadendo che la soluzione alla crisi greca deve essere politica, non potendo essere lasciata in mano ad istituzioni "non elette e che non devono rendere conto ai cittadini", si registra il passo indietro del ministro degli Interni Nikos Voutsis. Il ministro ellenico, che pochi giorni fa aveva scatenato i mercati parlando di impossibilità a ripagare la rata del 5 giugno, intervistato da Skai TV ha aperto alla possibilità di rinviare alcune delle misure anti austerity del programma con cui Syriza ha vinto le elezioni pochi mesi.

"Crediamo di potere e dovere trovare una soluzione e un accordo entro una settimana — ha dichiarato Voutsis — Alcune parti del nostro programma potrebbero essere posticipate di sei mesi, o forse di un anno".

Oggi intanto previsto incontro tra la cancelliera Merkel, Francois Hollande e Jean Claude Juncker. Dalle parti di Berlino, sede del mini vertice, sarebbero giunte rassicurazioni sui passi avanti fatti dal Brussels Group e già oggi, secondo gli analisti tedeschi, potrebbe esserci una videoconferenza con Tsipras per aprire allo sblocco dei 7,2 miliardi di prestiti, condizionati alle riforme messe sul piatto da Atene. Il compromesso sarebbe stato trovato attorno ad una soluzione che potrebbe essere definita di "moderata austerity": aumento dell'IVA, blocco dei prepensionamenti e misure per ridurre il surplus di spesa. 

Correlati:

Grecia: non ci sono soldi per pagare FMI
Grecia, portavoce Siryza: “ll 5 giugno non rimborseremo FMI”
Tags:
debito, Syriza, FMI, Alexis Tsipras, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik