14:49 18 Gennaio 2018
Roma+ 14°C
Mosca-7°C
    Centrale gas

    Il premier della Serbia chiarisce sue dichiarazioni su gas e “svolta verso USA”

    © REUTERS/ Gleb Garanich
    Economia
    URL abbreviato
    0 75

    Il primo ministro serbo Aleksandar Vučić ha commentato le sue recenti dichiarazioni rilasciate all'agenzia di stampa “Associated Press” nel corso di una visita in Albania, secondo cui il Paese potrebbe diversificare le proprie fonti di approvvigionamento di gas.

    Secondo il premier serbo, le dichiarazioni "non sono una svolta verso l'America", ma riflettono la volontà di garantire la sicurezza e l'efficienza energetica per la Serbia.

    Dopo aver ricordato che nel 2019 la Russia taglierà le forniture di gas verso l'Europa attraverso l'Ucraina, e che da quest'anno la Serbia non riceverà il gas dall'Ungheria, il primo ministro ha detto:

    "quando nel 2019 termineranno le forniture di gas attraverso l'Ucraina, vi chiedo: dove lo prenderemo? ".

    Il primo ministro ha sottolineato che il suo lavoro è

    "prendersi cura della Serbia."

    Secondo lui,

    "la Serbia è pronta a parlare del gas con diverse parti."

    "Naturalmente siamo favorevoli alla diversificazione e cercheremo di ottenere il gas da tutte le parti. Se ci aiutano i russi —grazie, se possono gli americani — grazie, qualunque altro — grazie," —

    ha detto Vučić in una conferenza stampa a Belgrado. Ha osservato che

    "la volontà e l'operato di qualsiasi primo ministro consiste nel garantire l'efficienza energetica del proprio Paese."

    Tags:
    Politica, Geopolitica, Energia, gas, governo, Aleksandar Vučić, USA, Russia, Serbia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik