Widgets Magazine
12:11 22 Luglio 2019
economia globale

Uccidere TPP per salvare il libero scambio

Jakub Krechowicz
Economia
URL abbreviato
1121

Non è necessario che gli oppositori dell’Accordo del partenariato transpacifico (TPP) siano contro il libero scambio, ma sono al cento per cento contro le trattaive corrotte quando vengono riempite le tasche di industrie favorite.

Tratti di libero scambio commerciale come NAFTA o WTO erano molto impopolari con la sinistra, ma sono stati firmati lo stesso. Però, ACTA è fallito e TPP e TTIA sono sull'orlo di crollo perché la loro opposizione è molto larga siccome tutto il processo di trattative è totalmente illegittimo.

Timothy B Lee sostiene che la moda di stipulare tratti di libero scambio a porte chiuse e fare piccoli servizi alle industrie privilegiate rende tutto il progetto poco attraente.

"Non sono fan di questi tratti, ma penso che Lee abbia ragione. Dal mio punto di vista, ed io sono un attivista e contro cose di questo genere, è meglio raccontare una semplice storia sulle irregolarità delle procedure che è facile da capire (e nessuno si incontra a porte chiuse e non minaccia a membri del Congresso con il carcere se loro parlano del tratto)".

Se tratti di libero scambio hanno un futuro, deve essere un futuro trasparente e legittimo.

In caso in cui il Congresso bocci l'Accordo del partenariato transpacifico sarà totalmante chiaro che liberali sono stanchi di gruppi d'interesse che dominano il commercio per procurarsi di diversi vantaggi.

Correlati:

Gli europei scendono in piazza contro l'area di libero scambio con gli USA
In dirittura d'arrivo i negoziati tra Russia e Vietnam per una zona di libero scambio commerciale
Tags:
accordo, trattative, NAFTA, WTO
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik