12:10 16 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 3°C
    monete euro

    Reddito di cittadinanza per la prima volta in Lombardia

    © Fotolia/ Eyetronic
    Economia
    URL abbreviato
    0 80

    Sarà la prima regione d’Italia a godere dei benefici. La proposta viene dal governatore della Lega Nord, Maroni. Critico Salvini. Per il premier, Matteo Renzi “il diritto al reddito di cittadinanza per tutti è una follia.”

    "Voglio introdurre in Lombardia la prima sperimentazione del reddito di cittadinanza riservato ai cittadini lombardi". La proposta del governatore della Lombardia ha colto di sorpresa persino i suoi assessori.

    Maroni conta di iniziare la sperimentazione già prima dell'estate, utilizzando gli oltre 220 milioni di euro del Fondo sociale europeo "destinati alla lotta alla povertà".

    Il contenuto della proposta è ancora top secret, ma il titolo del progetto è inequivocabile: 'Reddito di cittadinanza'.

    "Ci sono proposte di legge, e quella presentata dai grillini mi interessa molto — ha confermato Maroni — Me la sono letta in questi giorni ed è interessante perché riguarda anche formazione e lavoro. Voglio dare una prima attuazione contemporaneamente alla legge di assestamento di bilancio fra fine giugno e luglio". Aggiungendo che "il reddito di cittadinanza sarà sperimentato con il coinvolgimento del mondo del volontariato, che è fondamentale".

    Il progetto di legge presentato dal MoVimento 5 Stelle in Lombardia  un anno fa prevede l'erogazione di un assegno in dodici mensilità, commisurato alla dodicesima parte della differenza tra l'importo annuo dell'assegno sociale determinato dall'Inps e il minor reddito personale imponibile.

    L'annuncio del governatore è naturalmente accolto positivamente del movimento di Beppe Grillo, che però, con il capogruppo in Lombardia Dario Violi commenta: "A due giorni dalla nostra mobilitazione nazionale con la marcia Perugia-Assisi, Maroni si è svegliato dal letargo. Siamo pronti a discutere si da ora, ma lo si faccia".

    Disponibile al confronto anche il segretario regionale del Pd, il renziano Alessandro Alfieri: "Siamo pronti a discuterne da subito, era nel nostro programma elettorale regionale, ma non bastano gli annunci né le operazioni boomerang come quella sui ticket sanitari".

    Matteo Salvini ha sempre condannato le sanzioni antirusse,
    © Sputnik. Taras Litvinenko
    Matteo Salvini ha sempre condannato le sanzioni antirusse,
    Contrario alla proposta di Maroni è invece il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini: "Allo Stato elemosiniere — spiega — io preferisco lo Stato che abbassa le tasse e offre lavoro. Secondo me è un messaggio culturalmente sbagliato".

    Laconico il commento del premier, Matteo Renzi: "Il reddito di cittadinanza come un reddito per tutti, da Agnelli in giù, è una follia. Se invece si parla di una misura contro la povertà stiamo ragionando e siamo disponibili a ragionare con il M5s e con gli altri."

    Di segno contrario anche il parere dei sindacati. Per la Cgil Lombardia, "avere un lavoro è il primo reddito di cittadinanza". Mentre per il segretario generale della Cisl Lombardia Osvaldo Domaneschi: "In Lombardia, il reddito di cittadinanza non è la priorità".

    Tags:
    reddito di cittadinanza, Roberto Maroni, Matteo Salvini, Matteo Renzi, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik