15:59 28 Aprile 2017
    Sede Gazprom a Mosca

    L'Unione Europea utilizza le regole della concorrenza come arma contro la Russia

    © Sputnik. Maksim Blinov
    Economia
    URL abbreviato
    0 74392

    Per l'Unione Europea sarà molto difficile dimostrare la validità delle accuse nei confronti di "Gazprom" riguardo le violazione delle leggi antitrust, in quanto da un punto di vista economico e giuridico e sotto altri aspetti sono inconsistenti, ritiene l'analista del “Brookings Institution” Tim Boersma.

    L'Unione Europea ha dimostrato l'intenzione di utilizzare il commercio e il concetto di libera concorrenza come arma puntata contro la società russa "Gazprom", ritiene l'esperto del centro di ricerca di Washington "Brookings Institution" Tim Boersma.

    Mercoledì scorso la Commissione europea ha formalmente accusato "Gazprom" di violazioni delle leggi antitrust in 8 Paesi della UE. La compagnia russa ha definito tali accuse infondate.

    Naturalmente "Gazprom" ritiene che il procedimento della Commissione Europea nei suoi confronti non è altro che una manifestazione di ostilità sullo sfondo di rapporti tesi tra la Russia e l'Occidente. Dal punto di vista russo, la società si è dimostrata un fornitore affidabile di gas verso l'Europa ed ha investito nello sviluppo di varie vie di approvvigionamento per aggirare l'Ucraina, rileva l'autore dell'articolo.

     

     

    Tags:
    Giustizia, Energia, Geopolitica, Economia, Occidente, gasdotto, gas, Unione Europea, Commissione Europea, Gazprom, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik