11:19 20 Settembre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 12°C
    Il ministro greco Yanis Varoufakisda ha ribadito che secondo lui l'accordo con i creditori sarà difficile “ma ci sarà e ci sarà in fretta perché è inevitabile”.

    Ue avverte la Grecia: tempo sta scadendo

    © AFP 2017/ Emmanuel Dunand
    Economia
    URL abbreviato
    0 45474

    La difficile trattativa tra Europa e Atene non si sblocca a Riga, dove l'Eurogruppo ha avvertito la Grecia. Dijsselbloam: discussioni con Varoufakis “molto critiche”.

    Ancora una volta all'ottimismo che aveva accompagnato la vigilia del vertice dei ministri per l'Economia dell'area euro, è seguita il giorno dopo la doccia fredda. "Il tempo sta scadendo, la responsabilità è nelle mani dei greci, un accordo è nel loro interesse". Con questo messaggio, dopo le rassicurazioni da parte di BCE e Jean Claude Jincker, che ne giorni scorsi avevano ripetutamente escluso una Grexit, l'Europa chiede ad Atene quella che è stata definita una presa di responsabilità.

    E se il commissario agli Affari Economici UE Pierre Moscovici si è detto fiducioso che il prossimo 11 maggio, data già fissata per un Eurogruppo di verifica, si potranno avere sviluppi positivi, più netto è stato il presidente Dijsselpbloem, che ha parlato di "ampie divergenze da colmare". A quanti hanno chiesto al presidente dell'Eurogruppo se la durezza mostrata  nei confronti del ministro ellenico Varoufakis fosse reale, Dijsselbloem ha risposto che "c'è stata una discussione molto critica. Abbiamo fatto un accordo due mesi fa — ha detto al termine della riunione — ora credevamo di poter prendere una decisione, ma invece siamo molto lontani e quindi sì, è stato un dibattito molto critico".

    Il ministro greco da parte sua ha ribadito che secondo lui l'accordo con i creditori sarà difficile "ma ci sarà e ci sarà in fretta perché è inevitabile". Allo stesso tempo il responsabile dell'economia per il governo Tsipras ha ammesso che la liquidità è poca "perchè il governo greco sta finanziando tutti i rimborsi con le proprie risorse". Varoufakis ha infine cercato di stemperare le tensioni. "Non ci focalizziamo sulle divergenze — ha affermato — la Grecia è aperta a qualsiasi suggerimento che possa velocizzare i negoziati".

    Correlati:

    Grecia, Juncker: Escludo al 100% il default
    Il FMI dice no alla richiesta della Grecia di dilazione dei debiti
    Tags:
    debito, Comissione europea, Pierre Moscovici, Jeroen Dijsselbloem, UE, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik