08:45 24 Luglio 2017
Roma+ 30°C
Mosca+ 13°C
    Riunione a Pechino della Banca Asiatica d'Investimento per le infrastrutture

    Pechino: altri 5 Paesi hanno aderito alla Banca Asiatica d'Investimento per le infrastrutture

    © REUTERS/ Takaki Yajima
    Economia
    URL abbreviato
    0 856160

    L'Olanda, il Brasile, la Finlandia, la Georgia e la Danimarca il 12 aprile sono diventati ufficialmente Paesi fondatori della Banca Asiatica d'Investimento per le infrastrutture (“Asian Infrastructure Investment Bank”, AIIB), ha riferito il ministero delle Finanze cinese.

    I Paesi fondatori della nuova Banca Asiatica d'Investimento per le infrastrutture ("Asian Infrastructure Investment Bank", AIIB) hanno approvato la candidatura di Brasile, Georgia, Finlandia, Danimarca e Olanda per diventare socio dell'istituto finanziario, ha annunciato oggi il ministero delle Finanze della Repubblica Popolare Cinese.

    "Con il consenso dei soci fondatori esistenti, l'Olanda, il Brasile, la Finlandia, la Georgia e la Danimarca sono diventati ufficialmente i Paesi fondatori della Banca Asiatica d'Investimento per le infrastrutture,"

    — si legge in un comunicato pubblicato sul sito web del dicastero delle Finanze della Cina.

    Secondo i media, le richieste di adesione per diventare socio fondatore della banca presentate prima della scadenza sono arrivate da 52 Paesi, tra cui la Russia. L'elenco definitivo dei Paesi sarà annunciato il 15 aprile.

    Gli esperti considerano la Banca Asiatica d'Investimento per le infrastrutture un potenziale concorrente per i filo-USA Banca Mondiale e FMI.

     

     

    Tags:
    Geopolitica, Finanze, Politica Internazionale, Economia, Banca Asiatica d'Investimento per le infrastrutture, ministero per Economia e Finanze, FMI, Danimarca, Finlandia, Georgia, Olanda, Brasile, USA, Cina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik