14:42 20 Luglio 2017
Roma+ 28°C
Mosca+ 21°C
    BRICS

    “Grave errore degli USA aver sottovalutato i Paesi BRICS”

    © Sputnik.
    Economia
    URL abbreviato
    0 1376360

    Washington non ha prestato attenzione agli interessi delle economie in via di sviluppo, considerandole "repubbliche delle banane", ma ora le istituzioni del BRICS mettono in serio pericolo l'egemonia del sistema del dollaro, ritiene lo storico americano William Engdahl.

    Il rafforzamento del ruolo delle istituzioni alternative alle organizzazioni del sistema di Bretton Woods era prevedibile; la Banca dello Sviluppo del BRICS e la Banca Asiatica d'Investimento per le infrastrutture (ABII) non potevano sopportare a lungo la riluttanza di Washington a rivedere lo status quo dell'economia globale, afferma lo storico americano William Engdahl.

    Al vertice BRICS di Fortaleza, fa notare l'esperto, i leader dei cinque Paesi hanno espresso insoddisfazione per la politica del Fondo Monetario Internazionale (FMI), ovvero per il rallentamento del programma di riforme dell'istituzione messo a punto nel 2010.

    "Il fatto che la Francia con 3 trilioni di dollari di PIL e il Belgio con 500 miliardi di dollari di PIL abbiano una quota di voto molto superiore nella direzione del Fondo Monetario Internazionale della Cina, con un PIL da 10 trilioni di dollari, è assurdo, come dichiarato dai leader del BRICS. È interessante notare che Washington conserva il diritto di veto secondo il vecchio ordine,"

    — "Sputnik" cita le parole di Engdahl.

     

     

    Tags:
    Geopolitica, Finanze, Economia, dollaro, Fondo Monetario Internazionale, BRICS, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik