19:09 23 Marzo 2017
    Dollari USA

    “L'Occidente vuole mettere le mani sul debito russo dell'Ucraina col pretesto della Crimea”

    © Sputnik. Mihail Kutuzov
    Economia
    URL abbreviato
    0 2790415

    I creditori occidentali ritengono che Mosca non possa vantare alcun diritto sui milioni di dollari prestati all'Ucraina, in quanto la Crimea è entrata a far parte della Federazione Russa, e contano sul fatto che le autorità di Kiev spremano i propri cittadini in favore dell'Occidente, ritiene il commentatore politico Eric Zuesse.

    Sullo sfondo del continuo peggioramento dell'economia ucraina, molti investitori stranieri fuggono dal Paese. Quelli che rimangono, sperano che in futuro le risorse finanziarie disponibili presso le autorità di Kiev finiranno solamente nelle loro tasche, ritiene l'editorialista politico americano Eric Zuesse.

    L'attuale governo di Kiev, dipendente e controllato da Washington, si aspetta di pagare il debito accumulato riducendo le pensioni e tagliando la spesa sociale. Come suggerito dall'analista, tutto il denaro, che sarà tirato fuori dalle tasche dei cittadini con politiche di lacrime e sangue, finirà esclusivamente nelle mani degli investitori occidentali. Contemporaneamente l'Occidente spera che in Ucraina gli investitori russi e cinesi rimangano a bocca asciutta, dal momento che avevano collaborato con il governo precedente deposto dagli Stati Uniti.

    "Gli investitori occidentali non si preoccupano degli ucraini, ma odiano estremamente i russi (inoltre non vogliono troppo bene ai cinesi). Tutto il denaro che verrà tolto ai cittadini ucraini, dovrà essere inviato in Occidente, non verso Oriente… La loro (dell'Occidente) principale motivazione ora è che la Russia si è "appropriata" della Crimea, perdendo quindi ogni diritto ad ottenere qualcosa dall'Ucraina, comprese le decine di miliardi di dollari che Mosca ha dato Kiev a debito poco prima del colpo di stato in Ucraina…,"

    — scrive Eric Zuesse.

    In precedenza la Russia, che si considera ufficialmente creditore dell'Ucraina, aveva espresso la propria contrarietà alla rinegoziazione del debito di Kiev, pari a 3 miliardi di dollari.

     

     

    Tags:
    Politica, Società, Finanze, Economia, Occidente, debito, governo, Russia, Ucraina, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik