18:22 17 Dicembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 2°C
    Uffici BCE a Francoforte

    Esce un nuovo rapporto della Banca mondiale

    © Foto: Nico Trinkhaus
    Economia
    URL abbreviato
    0 09

    Per la Russia i principali rischi sono insufficienza delle risorse e bassa domanda per investimenti

    I principali rischi a medio termine per l'economia della Russia sono l'accesso limitato alle risorse finanziarie e la bassa domanda per investimenti. Ciò emerge dal rapporto della Banca mondiale pubblicato oggi.

    Altri rischi sono legati al rallentamento dell'economia mondiale. Secondo gli esperti della Banca mondiale la crescita economica della Russia, in prospettiva di medio termine, dipenderà anche dalla misura in cui il paese riuscirà ad adattarsi al cambiamento dei prezzi petroliferi e alle sanzioni.

    La Banca vede peggiorata anche la dinamica del PIL della Russia che potrebbe calare del 3,8% (in precedenza si parlava del 2,9%). Già l'anno prossimo il PIL potrebbe diminuire dello 0,3%.

    Secondo gli esperti della Banca, il deficit del bilancio consolidato della Russia potrebbe costituire quest'anno dal 2,8% al 4,5%, mentre il prezzo del petrolio sarà, in media, di 53 dollari al barile.

    Inoltre, per la prima volta dopo la crisi del 1988, la Banca mondiale prevede un aumento della povertà fino al 14% (20,1 milioni di persone) nell'anno corrente e fino al 14,3% (20,3 milioni di persone) nell'anno dopo.    

    Correlati:

    Bloomberg sicura: la Russia è un tesoro sottovalutato di opportunità
    Tags:
    Economia, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik