17:02 24 Marzo 2017
    Il ministro di Finanze greco Varoufakis sostiene che “solo con il sostegno dei partner, la Grecia potrà concentrarsi sull'implementazione di riforme efficaci

    Grecia Bruxelles. L’accordo ancora non c’è.

    © AP Photo/
    Economia
    URL abbreviato
    0 29440

    Le indicazioni che la Grecia ha presentato per un nuovo piano di aiuti non hanno abbastanza dettagli per soddisfare la ex Troika UE (Ue, Bce e Fmi).

    E' quanto si legge oggi sulla prima pagina del Wall Street Journal, che cita funzionari dell'Eurozona: "Le proposte sono frammentarie, vaghe e i colleghi greci non sono stati in grado si spiegare tecnicamente cosa comportassero alcune di queste".

    Jeroen Dijsselbloem, capo del eurogruppo  di ministri di Finanze e il ministro di Finanze greco Yanis Varoufakis
    © REUTERS/ Kostas Tsironis
    Jeroen Dijsselbloem, capo del eurogruppo di ministri di Finanze e il ministro di Finanze greco Yanis Varoufakis

    I punti di attrito restano il taglio delle pensioni, la riforma del lavoro e il le privatizzazioni, che riguarderebbero il porto sul Pireo, che potrebbe garantire 500 milioni di entrate, e 14 aeroporti regionali.

     Il portavoce della Commissione UE riferisce che il dialogo prosegue in modo costruttivo, anche se "serve ancora del lavoro aggiuntivo della missione ad Atene". Secondo fonti europee, si sta ancora lavorando su "pezzi di carta che sono circolati e che coprono tutti i parametri" richiesti, ma non le esigenze su "attuazione e impatto" delle riforme. il portavoce del ministro delle Finanze tedesco, Martin Jaeger, aggiunge che "si sta ancora attendendo una lista di proposte di riforma che valga la pena discutere. Speriamo sia presentata nel più breve tempo possibile." Funzionari greci hanno riconosciuto che un accordo è ormai improbabile nel corso di questa settimana.

    Mentre il premier greco Alexis Tsipras aggiornerà questa sera alle 20 locali il Parlamento di Atene sullo stato di avanzamento delle trattative con il Brussels Group, il ministro delle Finanze ellenico, Yanis Varoufakis, dalle colonne del quotidiano tedesco Handelsblatt, chiede una tregua nelle ostilità tra Berlino e Atene nelle ore decisive per arrivare a un accordo sulle riforme elleniche in cambio della tranche da 7,2 miliardi di aiuti. "Gli unici che traggono benefici da questo gioco tossico di scambi d'accuse sono i nemici dell'Europa", afferma Varoufakis, aggiungendo che "solo con il sostegno dei partner, la Grecia potrà concentrarsi sull'implementazione di riforme efficaci e di strategie politiche per la crescita".

     

     

    Correlati:

    Grecia, Brussels Group contro Atene
    Draghi: “La Grecia ha già avuto molto”
    Tags:
    riforme, Brussels Group, Yanis Varoufakis, Alexis Tsipras, Bruxelles, Grecia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik