15:22 23 Marzo 2017
    corruzione

    Corruzione, nuove regole per le società pubbliche italiane

    © East News/ Photoalto
    Economia
    URL abbreviato
    0 75 0 0

    La direttiva, firmata dal ministro per l'Economia Padoan e da Raffaele Cantone, presidente dell'Authority anti-corruzione, per fissare nuove regole e garantire massima trasparenza alle società pubbliche.

    Un decalogo anti-corruzione. Potrebbe essere questo il titolo alle dodici pagine redatte dal Ministero dell'Economia con la partecipazione dell'Authority anti-corruzione e che verranno presentate domani a via XX Settembre.

    "Misure idonee a prevenire fenomeni di illegalità" all'interno delle società pubbliche, è la direttiva, immediatamente operativa per quelle società pubbliche non quotate tra le quali ad esempio Anas, Rai, Expo 2015 e Coni, partorita dal MEF all'indomani dell'inchiesta sui Grandi Appalti. Affinchè le nuove regole diventino effettive anche per le controllate Eni, Enel e Finmeccanica è invece necessario attendere il confronto con la Consob.

    Principale novità sarà rappresentata dalla rotazione degli incarichi degli alti dirigenti, così come da subito entrerà in vigore in ogni società un piano ani-corruzione, che prevede l'individuazione di un responsabile della prevenzione. La scelta del soggetto responsabile dovrà tenere conto "di situazioni di conflitto di interesse ed evitare di designare, per quanto possibile, dirigenti in settori considerati a rischio". Trasparenza sul web di tutti i dati societari e stretta sull'incompatibilità degli incarichi saranno accompagnate dal divieto di assunzione di ex dipendenti e corsi di formazione anti-corruzione.

    L'intenzione dichiarata è quella di portare le società pubbliche al sistema di regole che oggi è alla base delle pubbliche amministrazioni. In tal senso strategica è considerata dal piano a collaborazione dei dipendenti, ai quali sarà garantita la "riservatezza dell'identità" nei casi di segnalazione di fenomeni corruttivi in azienda. 

    Correlati:

    Corruzione, Lupi cede: Mi dimetto
    Italia, maxi inchiesta su corruzione
    Tags:
    Expo 2015, Coni, RAI, Pier Carlo Padoan, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik