Widgets Magazine
19:41 19 Settembre 2019
Miguel Arias Cañete

L'Europa cerca alternative al gas russo

© flickr.com/ La Moncloa Gobierno de España
Economia
URL abbreviato
0 18
Seguici su

L'Unione Europea prosegue la ricerca di alternative partnership strategiche per ridurre la dipendenza energetica dalla Russia, afferma il commissario UE per l'Energia Miguel Arias Cañete.

L'Unione Europea sta mettendo a punto una strategia di approvvigionamento e stoccaggio di gas naturale liquefatto, così come è impegnata nella costruzione di nuovi gasdotti per ridurre la dipendenza dalle forniture energetiche della Russia, ha dichiarato il commissario UE per l'Energia Miguel Arias Cañete a Madrid in un incontro dedicato al Gasdotto Trans-Adriatico (TAP).

Il TAP è un gasdotto progettato per il trasporto di gas naturale dalla regione del Caspio e del Medio Oriente verso l'Europa occidentale. La lunghezza del gasdotto è di 871 km (il gasdotto si snoderà attraverso la Grecia, l'Albania, il Mar Adriatico e l'Italia), la capacità massima dell'infrastruttura è di 10 miliardi di metri cubi all'anno: secondo Cañete tale valore equivale al "consumo di energia di 7 milioni di famiglie in Europa."

"Il TAP è una realtà. Abbiamo già ottenuto i permessi necessari e risolto il problema della salvaguardia ambientale sia in Grecia che in Italia,"- ha dichiarato Cañete.

"Abbiamo un mercato competitivo e questa infrastruttura ci darà un'alternativa ai fornitori tradizionali e alla dipendenza dalla Russia," — ha affermato Cañete, dopo aver ricordato che dal gas russo dipendono completamente 6 dei 28 Stati membri della UE.

Inoltre secondo il commissario, è necessario migliorare i legami in materia di energia con Paesi "alleati strategici, come l'Algeria, la Turchia, l'Azerbaijan, il Turkmenistan, i Paesi del Medio Oriente e dell'Africa ed altri possibili fornitori."

Tags:
Geopolitica, Energia, TAP, gasdotto, gas, Commissione Europea, Miguel Arias Cañete, Russia, Unione Europea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik