02:37 27 Luglio 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 22°C
    Centrale nucleare di Paks

    L'Ungheria avvia le discussioni con l'Europa per l'affare con la Russia sulla centrale nucleare “Paks”

    © East News/ Photoshot/REPORTER/Attila Volgyi
    Economia
    URL abbreviato
    0 31831

    Budapest cerca di chiarire le perplessità sollevate dalla Commissione Europea per la costruzione di due reattori nucleari con la Russia.

    L'Ungheria ha riconosciuto che la Commissione Europea ha espresso le sue obiezioni alle trattative tra Budapest e Mosca per la costruzione di due reattori della centrale nucleare "Paks". Riguardo questo tema i negoziati sono in corso e la soluzione verrà trovata nelle prossime settimane, — ha riferito il rappresentante del governo ungherese Zoltan Kovács.

    "Ci aspettiamo che le trattative riguardo il contratto per la fornitura di combustibile saranno completate in poche settimane e di riuscire a trovare un'intesa conforme alle richieste di Bruxelles," — ha detto Kovacs.

    Inoltre le autorità ungheresi hanno negato la notizia diffusa dal Financial Times, secondo cui l'Unione Europea avrebbe bloccato questo progetto dal valore di 12 miliardi di euro. Alla redazione del giornale è stata inviata una richiesta per smentire pubblicamente l'informazione.

    Nel gennaio 2014 la Russia e l'Ungheria avevano firmato un accordo per ampliare l'unica centrale nucleare che fornisce il 40% del fabbisogno di energia nazionale. In base all'accordo, l'80% dei fondi verrà stanziato dalla Russia.

    Tags:
    Politica Internazionale, Economia, Nucleare, Energia, investimenti, Commissione Europea, Russia, Ungheria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik