15:15 29 Marzo 2017
    Alexis Tsipras sostiene che “con la volontà politica tutto è possibile

    Grecia, Juncker: Escludo il default

    © AP Photo/ Lefteris Pitarakis
    Economia
    URL abbreviato
    0 21920

    Tsipras raccoglie a Bruxelles l'appoggio della Commissione, ma davanti a microfoni e taccuini non si spegne la polemica tra i responsabili dell'Economia di Grecia e Germania.

    "Siamo ormai giunti ai momenti decisivi. La Commissione non è l'attore protagonista di questa fase, ma faremo di tutto per collaborare. Quello che escludiamo è il default". Con queste parole il presidente della Commissione UE ha accolto stamattina Alexis Tsipras a Bruxelles. Il premier ellenico, che ieri era a Parigi per la presentazione di un protocollo di cooperazione firmato con l'OCSE, ha incontrato anche il presidente dell'Europarlamento Martin Schultz, che ha parlato di malintesi da superare "per affrontare i problemi a breve e lungo termine della Grecia". Prima dell'incontro con Juncker, Tsipras aveva manifestato ottimismo, sostenendo che "c'è volontà politica di trovare una soluzione ai nostri problemi. E con la volontà politica tutto è possibile".

    Il premier greco ha poi ribadito gli sforzi che il paese sta facendo dagli impegni presi con l'Eurogruppo lo scorso 20 febbraio, ma la sensazione degli analisti è che dietro la partita delle dichiarazioni dei meeting ufficiali, la frattura creata in questi mesi tra Berlino e Atene continui ad essere il punto dirimente della crisi greca. Ancora ieri, intervenendo ad una trasmissione televisiva nazionale, il ministro dell'economia greco Yanis Varoufakis attaccava ancora una volta il collega Schaeuble, sostenendo di non avere mai avuto alcuna fiducia nel governo tedesco. La risposta indiretta non tardava, con il ministro Schaeuble che stamattina ha detto ancora una volta che l'ipotesi di uscita della Grecia dall'euro non è da escludere.

    Sul piano delle risorse che Atene sta cercando, dopo avere ricevuto il no ad altri aiuti in attesa del completamento delle riforme richieste dal Brussel Group, è di oggi la notizia, confermata dal ministero dell'Economia greco, di un disegno di legge che Atene sarebbe pronta a varare per utilizzare le riserve dei fondi pensione pubblici, a ulteriore conferma della situazione drammatica dei suoi conti pubblici.

    Correlati:

    Grecia, Juncker: “Nessun piano diabolico contro Tsipras”
    Grecia: “Colpirne uno per educarne cento”
    Tags:
    default, Eurogruppo, Yanis Varoufakis, Unione Europea
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik