18:24 17 Dicembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 2°C
    economia grafico

    Renzi: Italia contribuirà al piano Juncker con 8 miliardi

    © Fotolia/ violetkaipa
    Economia
    URL abbreviato
    0 01

    L'annuncio del premier italiano il giorno dopo avere incassato l'ok dell'Eurogruppo sulla legge di stabilità per il 2015: fatto lavoro impressionate in Europa.

    L'Italia farà la sua parte e contribuirà con 8 miliardi al piano di investimenti voluto da Jean Claude Juncker. L'annuncio è stato fatto questa mattina dal premier italiano Matteo Renzi, nel corso del vertice Ecofin in cui si sta deliberando il piano ideato dal presidente della Commissione UE. In un tweet apparso sul suo profilo, Renzi ha confermato quanto circolava già da settimane. "L'Italia contribuirà al piano Juncker con una iniziativa di Cassa depositi e prestiti per 8miliardi di euro" ha scritto il premier, che ieri ha incassato anche l'ok dell'Eurogruppo sulla legge di stabilità per il 2015. Il piano EFSI (acronimo di Fondo europeo per gli investimenti strategici), che oggi ha ricevuto l'approvazione del cosiddetto quadro generale, prevede lo sblocco di 300 miliardi di investimenti in 3 anni e la creazione di 1 milione di nuovi posti di lavoro nell'area euro. Da Bruxelles è stato il responsabile italiano per l'Economia Piercarlo Padoan a confermare la notizia, intervenendo al vertice con i 28 colleghi europei. "Stiamo finalizzando i dettagli" ha dichiarato il ministro, che ha definito l'approvazione di oggi "un'accelerazione positiva per mandare un segnale forte che la UE fa seguire i fatti alle parole". 

    Correlati:

    Fisco, vicino l'accordo con il Vaticano
    Renzi al Cremlino tra economia e geopolitica
    Tags:
    Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, Matteo Renzi, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik