13:14 23 Marzo 2017
    Euro

    Al via il Quantitative Easing della BCE

    © Foto: Robert & Mihaela Vicol
    Economia
    URL abbreviato
    0 13810

    La BCE ha comunicato questa mattina di avere iniziato l'acquisto di titoli di Stato tedeschi, italiani, francesi e belgi. Grecia esclusa fino al raggiungimento degli accordi con l'Eurogruppo, crolla la Borsa di Atene.

    La Bce e le banche centrali nazionali dell'Eurosistema hanno iniziato gli acquisti nell'ambito del Public Sector Purchase Programme", questa la comunicazione ufficiale partita questa mattina dall'account twitter della BCE che sancisce l'inizio del Quantitative Easing, il primo della storia dell'istituto. Il sostegno economico che la Banca Centrale Europea garantirà ai paesi dell'eurozona almeno per i prossimi diciannove mesi è stato stimato in oltre 1000 miliardi. L'obiettivo dichiarato è quello di riportare il livello dell'inflazione, oggi pari a zero, fino al 2%. Sessanta miliardi al mese che questa mattina hanno fatto cominciato ad essere "distribuiti" attraverso l'acquisto da parte di Francoforte di titoli di Stato e obbligazioni garantite di Germania, Francia, Italia e Belgio. Nelle prossime ore si assisterà alle operazioni che la BCE perfezionerà con gli altri paesi membri. Esclusa dal programma di aiuti al momento la Grecia, in attesa che si formalizzi il nuovo accordo con i partner europei.

    Apertura delle contrattazioni in territorio negativo per quasi tutte le Borse europee, che sembrano avere reagito freddamente al primo giorno di acquisti da parte della BCE: Atene crolla fino al —4%, attorno al meno 1% tutte le altre piazze, con Milano che contiene meglio delle altre.

    Tags:
    Finanze, Quantitative Easing, euro, Banca Centrale Europea, Unione Europea, Europa
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik