19:12 19 Settembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 12°C
    Piattaforme petrolifere, Mare del Nord

    Londra blocca affare da 5 miliardi € con compagnia petrolifera russa

    © AFP 2017/ JONATHAN NACKSTRAND
    Economia
    URL abbreviato
    0 44002

    Il timore relativo all'introduzione di sanzioni nei confronti degli imprenditori russi Mikhail Fridman e German Khan ha impedito l'acquisizione di quest'ultimi delle quote della compagnia “RWE - Dea AG” operante nel Mare del Nord pari a 5 miliardi di euro.

    Le autorità britanniche hanno bloccato l'affare per acquistare 12 giacimenti di petrolio e di gas nel Mare del Nord da parte della compagnia russa LetterOne, fondata dai proprietari di "Alfa Group" Mikhail Fridman e German Khan, per paura che gli imprenditori potessero in futuro diventare "vittime" delle sanzioni, riferisce l'agenzia Reuters.

    "Dopo un attento esame, il ministro dell'Energia Gb Edward Davey ha deciso che la proposta non può eliminare adeguatamente e con certezza questi timori," — si legge in un comunicato del ministero.

    Davey ha evidenziato di essere preoccupato dalle conseguenze "di eventuali sanzioni imposte contro la LetterOne che potrebbero minare l'attività lavorativa dei giacimenti", così come "dai gravi rischi per la salute, la sicurezza dei lavoratori e per l'ambiente che potrebbero sorgere", scrive l'agenzia.

    Tags:
    Petrolio, Energia, gas, Russia, Gran Bretagna
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik