23:03 12 Maggio 2021
Difesa
URL abbreviato
131716
Seguici su

Dalla base della Us Navy di Sigonella droni e aerei spia americani decollano quasi quotidianamente per voli di ricognizione attorno alla Crimea.

Nuova giornata di intensa attività militare degli Usa e della Nato nel Mar Nero, a ridosso dei territori appartenenti alla federazione russa. un Boeing P-8A della marina statunitense è decollato oggi dalla base NAS Sigonella per una missione ISR al largo della Crimea.

Poco prima, in mattinata, un Lockheed EP-3E della marina americana è partito dalla base di Souda Bay a Creta per un analogo sorvolo di ricognizione militare. Lo riferisce il sito ItaMilRadar.

Nei giorni precedenti dalla base militare di Sigonella sono decollati diversi voli in missione sul Mar Nero, nei pressi del confine o di installazioni russe.

Domenica mattina un drone Northrop Grumman RQ-4B della Us Navy è decollato dalla base NAS di Sigonella, in Sicilia, per un volo di ricognizione attorno alla Crimea.

Le missioni si sono succedute per l'intero weekend con sorvoli di aerei e droni militari partiti dalla base militare di Sigonella e da quella di Souda. 

Le missioni ISR

Le missioni ISR sono sorvoli di pattugliamento, monitoraggio e intelligence, effettuate dai velivoli militari Usa e Nato, finalizzate a registrare le attività militari dei Paesi che il Pentagono considera "rivali". Dalla base militare di Sigonella in Sicilia, al centro del Mediterraneo, è possibile il controllo del confine orientale dell'Europa con la Russia, sino all'area mediorientale di Siria, Libano e Iran. 

​Nelle missioni Isr non sono coinvolti soltanto gli aerei drone, ma spesso vengono impiegati P-8A Poseidon della flotta aerea militare USA e altri tipi di velivolo.

Tags:
Base militare Sigonella, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook