20:03 07 Marzo 2021
Difesa
URL abbreviato
0 121
Seguici su

Il Regno Unito potrebbe ridurre nel futuro il numero delle forze di terra di circa 10.000 unità, portandolo a 72.500. Lo riferisce oggi il giornale The Times, citando fonti proprie.

I ministri del governo britannico, come scrive The Times, hanno chiesto al generale Mark Carleton-Smith, capo dello stato maggiore della British Army, di suggerire come dovrebbe apparire il nuovo esercito, che affronterà le sfide emergenti.

Il generale ha proposto di ridurre la quantità richiesta delle forze di terra di 10.000 unità con l'obiettivo di redistribuire i fondi per le tecnologie.

A ottobre 2020 il numero del personale regolare è stato di 80.000 unità mentre l'obiettivo dell'esercito era di avere a disposizione 82.000 militari.

Ai droni non paghi la pensione

"All'esercito è stato chiesto di avanzare una proposta e loro hanno proposto questo: 72500. Non sarà necessario liberarsi del personale militare, semplicemente non cercheranno sostituzioni per loro e il numero diminuirà. Le persone sono costose, ed è meglio avere meno persone, ma disporre delle migliori attrezzature e armi. Non vogliamo essere dei "tigri di carta". Ai droni non devi pagare una pensione", ha raccontato al giornale una fonte nel governo.

Secondo fonti del giornale, l'eventuale riduzione del numero di truppe a favore della tecnologia indica un avvenuto "cambiamento delle minacce potenziali", anche se la decisione definitiva su questo tema non è ancora stata presa.

Come riferito dal quotidiano The Telegraph, la riduzione delle truppe terrestri dovrebbe avvenire nei prossimi dieci anni. La fonte del quotidiano nel ministero della Difesa ha sottolineato che l'esercito manterrà il suo numero e avrà le capacità "necessarie per difendere la Gran Bretagna".

Secondo la fonte, "non ha senso avere 82.000 militari" e rimanere senza "droni, artiglieria, aerei e veicoli corazzati di un livello decente".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook