16:38 10 Aprile 2021
Difesa
URL abbreviato
0 60
Seguici su

L'esercito iraniano condurrà la quarta missione d'addestramento dall'inizio del 2021, martedì saranno avviate le esercitazioni delle forze di terra.

"Le esercitazioni inizieranno domani con la partecipazione di brigate aviotrasportate, forze speciali e forze di reazione rapida sul litorale di Makran", ha riferito il comandante delle forze armate del Paese, generale Kioumars Heydari.

Il generale ha specificato che l'obiettivo della missione è valutare la capacità offensiva delle truppe. Le esercitazioni dell'esercito, che insieme al Corpo delle guardie della rivoluzione islamica (IRGC) e alle forze dell'ordine compongono le forze armate dell'Iran, si svolgeranno con il supporto dell'aeronautica militare.

A inizio gennaio l'Iran ha svolto un addestramento militare con l'impiego di "centinaia" di aeromobili a pilotaggio remoto, anche dei droni kamikadze.

La settimana scorsa è invece stata la volta dell'esercitazione delle forze navali iraniane hanno tenuto le manovre nel Golfo di Oman.

This photo released by the official website of the Iranian Defense Ministry on Sunday, June 9, 2019, shows the Khordad 15, a new surface-to-air missile battery at an undisclosed location in Iran
© AP Photo / Iranian Defense Ministry
Successivamente, l'IRGC ha condotto esercitazioni con l'utilizzo di missili balistici di diversa portata, simulando attacchi contro una base dopo che i droni avevano distrutto lo "scudo missilistico" di un nemico supposto, nonché attacchi su obiettivi supposti in mare. Secondo quanto riportato da Fox News, i missili a lungo raggio lanciati dall'Iran durante l'esercitazione sono esplosi a 160 chilometri dalla portaerei statunitense Nimitz.

Commentando queste esercitazioni, il comandante dell'IRGC Hossein Salami ha affermato che uno dei compiti è la capacità dell'Iran di colpire le navi militari nemiche, comprese le portaerei e gli incrociatori, utilizzando missili balistici a lungo raggio.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook