16:26 25 Gennaio 2021
Difesa
URL abbreviato
4104
Seguici su

Gli M-345 andranno progressivamente ad integrare la flotta di caccia di addestramento dell'Aeronautica Militare italiana.

Leonardo, azienda italiana leader nei settori della Difesa e dell'Aerospazio, ha annunciato di aver consegnato i primi due M-345 all'Aeronautica Militare italiana.

La notizia è stata commentata con soddisfazione da Marco Zoff, a capo della Divsione Velivoli di Leonardo: 

"Erede di una lunga tradizione nel campo dei jet da addestramento, l’M-345 consentirà alle Forze Aeree clienti un significativo miglioramento dell’efficacia addestrativa e una riduzione dei costi operativi. Questa prima consegna all’Aeronautica Militare rappresenta un risultato importante, frutto di un lungo e proficuo lavoro di squadra portato avanti con la Forza Armata".

Ad oggi, l'Aeronautica ha ordianto un totale di 18 M-345 per un fabbisogno complessivo dichiarato di 45 aeroplani che, progressivamente, andranno a sostituire i 137 modelli MB-339 in servizio dal 1982.

L'M-345

L'-M345 è un velivolo che rende più agevole il passaggio dei piloti provenienti dagli addestratori basici ai caccia di ultima generazione, permettendo in questo modo di comprimere i tempi di addestramento e di esporre gli allievi ad una piattaforma con caratteristiche di volo migliori rispetto agli attuali velivoli da addestramento Basico/Avanzato in servizio nel mondo. 

Esso infatti integra un sofisticato sistema di simulazione a bordo, grazie al quale il pilota può svolgere con maggiore efficienza la propria missione addestrativa grazie ad una serie di manovre pianificate preventivamente, volare in formazione con altri aeroplani interagendo in tempo reale via data-link con altri piloti sia su altri velivoli in volo sia su simulatori a terra.

L'M-345 permette inoltre la preparazione di scenari di missione e successivamente di scaricare i dati di volo grazie alla Mission Planning and Debriefing Station (MPDS) rianalizzando le missioni effettuate in fase di debriefing. 

L’architettura della cabina dell’M-345, basata sui comandi HOTAS (Hands On-Throttle-And-Stick) glass cockpit con tre touch screen a colori MFD (Multi-function Display) e un Head-Up Display, è assimilabile a quella dei caccia di prima linea e, grazie alla sua capacità di manovra, la sua affidabiltià ed efficienza oltre alla velocità ad alta quota, il velivolo può essere utilizzato anche per dei ruoli operativi.

Il velivolo monta un motore turbofan Williams FJ44-4M-34 ottimizzato per impiego militare e acrobatico.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook